rotate-mobile
Domenica, 16 Giugno 2024
Cronaca

Lavoro e sicurezza, giro di vite della Questura: controlli e sanzioni per 15mila euro

Le verifiche negli esercizi commerciali dislocati sulla riviera nord. Trovato anche un lavoratore in nero e sistemi di videosorveglianza installati senza autorizzazione

Quindicimila euro di sanzioni in pochi giorni.  Giro di vite della questura sui controlli legati alla sicurezza sul lavoro. Nell'ambito di specifici servizi disposti dal Questore di Messina, Annino Gargano, finalizzati a contrastare il fenomeno del caporalato ed alla verifica del rispetto delle norme sulla sicurezza sui luoghi di lavoro, i poliziotti delle Volanti, diretti dal Comm. Capo Mario Venuto, con la collaborazione di personale dell'Ispettorato del lavoro di Messina, hanno effettuato, nei giorni scorsi, molteplici controlli presso esercizi commerciali dislocati sulla riviera nord di Messina, comminando sanzioni amministrative pecuniarie per complessivi € 15.000 circa.

Dai controlli è emerso che in due casi non era stato rispettato il divieto di installazione di sistemi di videosorveglianza sui luoghi di lavoro senza l'acquisizione preventiva di autorizzazione dell'Ispettorato del lavoro. Inoltre, in uno di essi è stata appurata la presenza di un lavoratore del tutto irregolare che, pertanto, non aveva espletato alcuna visita medica preventiva né alcuna attività di formazione in materia di sicurezza sui luoghi di lavoro.

Il datore di lavoro, pertanto, dovrà provvedere, entro 24 ore dall'accertamento, alla regolarizzazione della posizione del dipendente pena la sospensione dell'attività commerciale oltre alla possibilità di conseguenze di natura penale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lavoro e sicurezza, giro di vite della Questura: controlli e sanzioni per 15mila euro

MessinaToday è in caricamento