Giovedì, 28 Ottobre 2021
Cronaca Gazzi / Policlinico di Messina

Coronavirus, al Policlinico percorso riservato per chi accusa i sintomi e raggiunge il pronto soccorso

Una striscia arancione delimita l'itinerario da seguire all'interno della struttura ospedaliera. Il provvedimento per evitare la promiscuità nei luoghi di attesa. Allestita nuova sala in Rianimazione

Nonostante le direttive del governo impongano di non recarsi in ospedale in caso di sintomi legati al coronavirs, il Policlinico di Messina ha adottato delle misure per evitare eventuali contagi all'interno della struttura ospedaliera.

Una precauzione destinata alle persone che sceglieranno comunque di rivolgersi al pronto soccorso pur avendo l'obbligo di telefonare alle forze dell'ordine o al numero 1500 messo a disposizione dal ministero della Salute.

L'Azienda comunica di avere ulteriormente delineato e delimitato i percorsi destinati, all'interno della struttura ospedaliera, agli utenti che in autopresentazione dovessero recarsi al Pronto Soccorso per sintomi legati al coronavirus.

All'ingresso lato Pronto Soccorso del Policlinico sono stati installati pannelli informativi ed è stata realizzata un'apposita segnaletica orizzontale. Una striscia arancione indicherà la strada da seguire, per recarsi in un'area del reparto dedicata. Qui, attraverso un citofono sarà contattato il personale che accoglierà l'utenza. Anche le donne in gravidanza che dovessero recarsi al Policlinico per sintomi da coronavirus, dovranno seguire la linea arancione e non recarsi al Pronto Soccorso Ostetrico.

Chi, invece, sta accompagnando un bambino sempre per controlli legati al coronavirus, dovrà seguire la striscia azzurra, che lo condurrà al Pronto Soccorso Pediatrico, dove si attiverà la stessa procedura.

Al fine di isolare i percorsi, inoltre, è stata momentaneamente allestita una nuova sala d'attesa per il reparto di Anestesia e Rianimazione.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, al Policlinico percorso riservato per chi accusa i sintomi e raggiunge il pronto soccorso

MessinaToday è in caricamento