Coronavirus, l'Ars si ferma per una settimana dopo il contagio del messinese Laccoto

Niente sedute e commissioni fino al prossimo 16 novembre. La disposizione per frenare il virus dopo la positività del sindaco di Brolo

L'Ars chiude per una settimana causa coronavirus. Questa la decisione in seguito alla positività del deputato messinese e sindaco di Brolo Giuseppe Laccoto. L'Assemblea Regionale Siciliana da lunedì 9 fino a sabato 14 novembre, sospenderà tutte le attività parlamentari d'aula e di commissione anche per consentire lo svolgimento delle prove orali del concorso per consigliere parlamentare in programma da giovedì 12 a sabato 14.

Deputati e personale amministrativo potranno sottoporsi, su base volontaria e in una struttura all'interno dei giardini del Palazzo reale, al test rapido antigenico di rilevazione che può accertare l'eventuale contagio da Covid. L'esame verrà svolto dal personale di un laboratorio privato accreditato dall'Asp di Palermo. L'eventuale positività sarà comunicata all'Asp a cura del laboratorio e, in attesa dello svolgimento di test molecolare di conferma, l'interessato sarà posto in isolamento fiduciario. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • E’ morto il “principe” avvocato Francesco Marullo di Condojanni

  • Atm, dipendenti in malattia pedinati da un detective privato

  • È morto Dino Privitera, il mondo della cultura e dello spettacolo in lutto

  • Tensione alla Mazzini Gallo, genitori si fiondano dalla dirigente pretendendo il certificato medico di un bimbo

  • Trovato morto il sub disperso a Maregrosso, il cadavere recuperato dalla Capitaneria di Porto

  • Famiglia in isolamento da settimane per il padre positivo al Covid: "Lasceremo casa se i ritardi proseguiranno"

Torna su
MessinaToday è in caricamento