Giovedì, 28 Ottobre 2021
Cronaca

Coronavirus, ecco il nuovo modulo per l'autocertificazione: cosa cambia

C'è un'integrazione sul divieto assoluto di mobilità per i soggetti in quarantena o affetti da Covid-19. Ecco il nuovo modello per le autodichiarazioni

E' online il nuovo modulo per l'autocertificazione in caso di spostamenti necessari che contiene una nuova voce con la quale l'interessato deve autodichiarare di non trovarsi nelle condizioni previste dall'art. 1, comma 1, lett. c) del decreto del presidente del Consiglio dei ministri dell'8 marzo 2020 che reca un divieto assoluto di mobilità dalla propria abitazione o dimora per i soggetti sottoposti alla misura della quarantena ovvero risultati positivi al virus Covid-19. In poche parole, chi è fermato deve dichiarare anche di non essere positivo o in quarantena. Nel modulo questa frase è scritta in grassetto e sottolineato. L'obiettivo di questa integrazione è quello di rendere ancora più espliciti gli obblighi e le limitazioni cui sono soggetti gli spostamenti dei cittadini, nonché di tutelare il personale delle forze dell'ordine destinato ai controlli.

Il nuovo modello per l'autocertificazione si può scaricare CLICCANDO QUI e prevede anche che l'operatore di polizia controfirmi l'autodichiarazione, attestando che essa viene resa in sua presenza e previa identificazione del dichiarante. In tal modo il cittadino viene esonerato dall'onere di allegare all'autodichiarazione una fotocopia del proprio documento di identità.

Per il resto, resta valido quanto già spiegato nei giorni scorsi: l’autocertificazione va sempre portata con sé per giustificare l’uscita dal proprio domicilio con una delle tre motivazioni ammesse (lavoro, salute o necessità). Violare il decreto è sanzionabile penalmente con l’arresto, fino a 3 mesi di reclusione e una ammenda di 206 euro. Di seguito le risposte alle domande più comuni.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, ecco il nuovo modulo per l'autocertificazione: cosa cambia

MessinaToday è in caricamento