Domenica, 25 Luglio 2021
Cronaca

Avvocato non si presenta in tribunale: "Ho avuto paura del coronavirus"

Il legale messinese Domenico André ieri era atteso a Treviso. Ma il professionista ha chiesto il rinvio dell'udienza per evitare rischi di contagio. "E' stato un gesto responsabile per tutelare la mia famiglia e la collettività"

Ieri si sarebbe dovuto presentare al tribunale di Treviso per un'udienza, ma ha deciso di rimanere a casa per evitare rischi legati al coronavirus.

Il legale messinese Domenico Andrè non se l'é sentita di raggiungere il Veneto, alla luce dei numerosi casi di contagio registrati in tutta la regione. Così ha inviato al giudice la richiesta di rinvio per "legittimo impedimento" in considerazione dell'attuale situazione a livello sanitario.

Una richiesta che però il giudice non ha accolto. André ha quindi chiesto di farsi sostituire da un collega trevigiano che, ironia della sorte, ieri avrebbe dovuto raggiungere Palermo per un'altra udienza. Ma dal capoluogo siciliano sarebbe arrivata una richiesta di posticipare tutto a scopo precauzionale.

"Ho agito - spiega l'avvocato Andrè - per tutelare la mia salute e quella di chi mi sta intorno, a partire dalla mia famiglia e dagli stessi clienti che assisto. Per raggiungere Treviso avrei dovuto utilizzare diversi mezzi pubblici e di questi tempi un viaggio del genere può comportare rischi come quello di rimanere bloccato in aeroporto".

SI è trattato soltanto di un gesto responsabile per il professionista che non si spiega il rifiuto della sua richiesta. "Se fossi andato in Veneto - precisa il professionista -  mi sarei comunque messo in quarantena autonomamente e a scopo precauzionale. Per gli stessi motivi ho rinviato un'udienza a Matera".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Avvocato non si presenta in tribunale: "Ho avuto paura del coronavirus"

MessinaToday è in caricamento