Cronaca

Ragazza bloccata in città dal coronavirus: "Ho una nuova casa, grazie Messina"

La gioia di Ludmila Laura, la 31enne argentina rimasta senza soldi per affitto e cibo in piena emergenza Covid-19. Al suo appello su MessinaToday hanno risposto in tanti. Una donna le ha offerto il suo appartamento in attesa di un volo per tornare dai familiari

Anche nei momenti più difficili Messina non rinuncia ad aiutare il prossimo. L'ultimo esempio di solidarietà ce lo regala la storia di Ludmila Laura, la ragazza argentina rimasta bloccata dall'emergenza coronavirus durante una sua breve vacanza in città.

Attraverso MessinaToday aveva chiesto aiuto alle istituzioni dopo aver speso tutti i soldi a sua disposizione per l'affitto e le necessità più urgenti, in attesa di poter trovare un volo per tornare a casa. 

E l'aiuto c'è stato. Per lei si erano già messi in moto protezione civile e servizi sociali, grazie all'interessamento diretto dell'assessore Massimiliano Minutoli, ma ad offrirle una nuova casa in cui passare la quarantena ci ha pensato un semplice cittadino.

Si tratta di una donna che preferisce rimanere anonima. Dopo aver letto l'appello di Ludmila Laura, ha contattato la nostra redazione dicendosi pronta a mettere a disposizione un appartamento da lei inutilizzato. E ieri mattina è avvenuta la consegna delle chiavi. Ma nelle ultime ore, anche altri messinesi si erano offerti per aiutare la 31enne. 

"Sono molto contenta dell'aiuto ricevuto dalla città - spiega Ludmila Laura - grazie alla generosità dei messinesi ho potuto trovare subito un'alternativa all'alloggio che sono stata costretta a lasciare. Adesso mi sento più tranquilla anche perché nel nuovo appartamento ho trovato del cibo per alcuni giorni e da lunedì potrò contare sull'aiuto della Croce Rossa. Spero di poter trovare presto un volo per tornare a casa, ma di Messina conserverò sempre un piacevole ricordo". 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ragazza bloccata in città dal coronavirus: "Ho una nuova casa, grazie Messina"

MessinaToday è in caricamento