Cronaca

Coronavirus, centonove positivi in più nel Messinese: tre decessi

In Sicilia scendono sotto quota mille i nuovi malati, non succedeva da settimane. Circa 60mila gli arrivi previsti

Scendono sotto quota mille i nuovi contagi da coronavirus in Sicilia, 918 per la precisione. Non succedeva da settimane. I tamponi processati sono stati 8.386, ciò vuol dire che è sceso anche il tasso di positività (10,9%). In aumento però il saldo dei posti letto Covid occupati in ospedale che dai 1.367 di ieri passano a 1.387 (+20). Mentre le terapie intensive diventano 205 (-8 rispetto a ieri), con 9 nuovi ingressi in area critica. Sarebbe interessate sapere quanti pazienti siano stati dimessi dalle terapie intensive (e dagli ospedali in generale) e quanti invece siano deceduti, visto che anche oggi si registrano 34 morti, ma questo importante dato non viene fornito.

Invece secondo quanto emerge dal quotidiano bollettino emesso dal ministero della Salute ci sono 384 nuovi guariti, con gli attuali positivi che diventano 40.246 (38.654 in isolamento domiciliare). Questa la mappa dei nuovi casi divisi per provincia: Palermo 257); Catania, 448; Messina 109; Ragusa 28; Trapani 7; Siracusa 39; Agrigento 0, Caltanissetta 13; Enna 17.

Tre i decessi nelle ultime 24 ore al Papardo e all’ospedale di Barcellona Pozzo di Gotto. Al Papardo una donna di 66 anni, al Papardo un uomo di 73 anni, a Barcellona una donna di 89 anni. Questo l’attuale quadro dei ricoveri:Policlinico 61 (13 in rianimazione) Papardo 32 (2 in rianimazione) Barcellona 29. 

Natale, tra voglia di festeggiare e inviti alla prudenza

Sono circa 60 mila gli arrivi previsti in Sicilia nel corso dell’esodo di fine anno quando tutti gli studenti, i lavoratori, decidono di festeggiare in famiglia le festività natalizie. Il coordinatore del Cts Agostino Miozzo avvisa: "C'è un rischio il 21 dicembre se si va dal Nord al Sud". In un'intervista rilasciata al Messaggero il coordinatore del Comitato Tecnico Scientifico chiede la denuncia penale per chi trasgredisce le regole: "Gran parte della popolazione italiana le raccomandazioni le sta rispettando. Poi ci sono i soliti furbetti che alterano l’equilibrio tra ordine e raccomandazione, sono quelli che navigano negli spazi lasciati dalle migliori intenzioni del governo. Per questo a preoccupare è il meccanismo emulativo. Servono controlli rigidi e segnali importanti". (L'articolo completo)

E in vista dell'esodo di Natale intanto al Falcone-Borsellino è stata effettuata una ricognizione nell'area dello scalo palermitano dedicata ai test per i viaggiatori in arrivo: uno spazio che potrà essere eventualmente implementato con altre postazioni. 

La situazione nel resto Italia

Il nuovo bollettino coronavirus del Ministero della Salute conferma la diminuzione degli attualmente positivi mentre sono 13.720 i nuovi contagi ma su appena 53.109 casi testati (111.217 i tamponi complessivi). Sul fronte delle ospedalizzazioni si registra un nuovo calo dell'occupazione dei posti letto anche in terapia intensiva dove purtroppo si registra l'accesso di ben 144 nuovi pazienti critici. 528 i decessi correlati al Covid registrati oggi. L'ultimo bollettino coronavirus pubblicato ieri domenica 6 dicembre ha segnato il superamento della soglia dei 60 mila decessi correlati all'epidemia.

Coronavirus, il bollettino di oggi lunedì 7 dicembre

Nuovi casi: 13.720
Casi testati: 53.109
Tamponi (diagnostici e di controllo): 111.217
Attualmente positivi: 748.819, -6.487
Ricoverati: 30.524, -133 rispetto a ieri
Ricoverati in Terapia Intensiva: 3.382, -72 posti occupati a fronte di 144 nuovi ingressi
Totale casi positivi: 1.742.557
Deceduti: 60.606, +528 
Totale Dimessi/Guariti: 933.132, +19.638

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, centonove positivi in più nel Messinese: tre decessi

MessinaToday è in caricamento