Cronaca

Coronavirus, tre morti a Messina: in Sicilia si scoprono 70 nuovi contagiati

Dieci le persone decedute in tutta la Sicilia. Sono 2.414 i tamponi validati nelle ultime 24 ore, il totale dei casi positivi sale a 2.302. Al momento restano ancora contagiate 1.967 persone (+25 rispetto a ieri)

Tre morti a Messina per il Coronavirus. Si tratta di una  donna di 81 anni e un uomo di 80 deceduti al Policlinico di Messina e un uomo di 82 anni morto all'ospedale "Papardo" di Messina. E' il triste bollettino inoltrato dal coordinamento per l'emergenza coronavirus nell'area metropolitana del Policlinico di Messina. L'anziana e i due uomini erano tutti già affetti da altre patologie. Le Aziende hanno provveduto ad avvertire i familiari ed esprimono loro il proprio cordoglio. Dall'inizio dell'emergenza sono pertanto 32 in totale i decessi di persone affette da coronavirus in città e provincia. Al contempo, si registra una nuova guarigione di un paziente che era risultato affetto da Covid-19, ricoverato al Policlinico di Messina da circa 2 settimane. Si tratta di un uomo di 50 anni. In città e provincia le guarigioni complessive dal Covid-19 sono ora 24. Si precisa che i dati forniti sono stati registrati alle ore 11 di oggi.

Le cifre in tutta la Sicilia

Crescono anche in tutta la Regione i guariti (35, mai così tanti in un solo giorno), diminuiscono di conseguenza gli attuali positivi e resta costante il numero dei nuovi contagi. Questo in pillole il bilancio del bollettino emesso oggi dalla Protezione civile regionale sull'emergenza Coronavirus in Sicilia. Nelle ultime 24 ore sono stati validati 2.414 tamponi, i nuovi casi sono 70 (il 2,8%) che portano il totale a 2.302 persone trovate positive dallo sbarco dell'epidemia in Sicilia su 31.156 tamponi eseguiti. Secondo la Regione in provincia di Palermo ci sono appena 5 casi in più, che porterebbero il totale a 351. Ma sicuramente tra questi non sono stati conteggiati quelli che provengono dal focolaio della clinica Villa Maria Eleonora, e che sicuramente verranno inseriti nel report di domani. Gli attuali positivi invece passerebbero da 295 a 297.

Al momento sull'Isola restano ancora contagiate 1.967 persone (+25), 187 sono guarite (+35) e 148 decedute (+10). Degli attuali 1.967 positivi, 630 pazienti (+1) sono ricoverati - di cui 62 in terapia intensiva (-1) - mentre 1.337 (+24) sono in isolamento domiciliare.

Questa la divisione degli attuali positivi nelle varie province: Agrigento, 116 (0 ricoverati, 2 guariti e 1 deceduto); Palermo, 297 (70, 39, 15)#Caltanissetta, 102 (21, 5, 9); Catania, 570 (138, 47, 55); Enna, 281 (179, 16, 19); Messina, 356 (146, 24, 32); Ragusa, 53 (11, 4, 4); Siracusa, 92 (48, 34, 9); Trapani, 100 (17, 16, 4). Questo il quadro riepilogativo della situazione nell’Isola, aggiornato alle ore 17 di venerdì 10 aprile. (Tabella nuovi contagiati per provincia by Sicily Tech) 

La precisazione. Sul dato dei deceduti è opportuno specificare che questo viene assegnato alla provincia dove avviene il decesso. Se per esempio un paziente palermitano muore durante il ricovero all'ospedale di Caltanissetta, il decesso verrà conteggiato alla provincia di Caltanissetta.

tabella-2

Come leggere i numeri

I numeri vanno letti e interpretati, se si vuole davvero capire come evolve, in positivo o in negativo, un'epidemia. E si rischia di incorrere in particolare in un equivoco, che va spiegato. Quali sono i numeri che vanno analizzati per capire "come sta andando"? Sono prevalentemente due: i decessi, che sono il dato purtroppo più attuale e più correlabile quindi all'andamento della curva epidemica giorno dopo giorno. E poi il numero di casi totali, perché come detto è solo quello che dà conto di aumenti o diminuzioni nei contagi.

Ovviamente è molto importante per tutti anche il numero dei guariti, ma è un dato clinico, non epidemiologico: se ad esempio domani ci fossero 300 nuovi casi e guarissero tutti all'istante, facendo un'ipotesi estrema, pur essendo una splendida notizia non cambierebbe nulla sul piano della curva epidemiologica, che risulterebbe in salita di 300 casi.

Ecco perché il dato che più trae in inganno è quello degli "attualmente positivi". Molti fraintendendo lo considerano il numero dei nuovi contagiati del giorno, ma è evidente che non è così. Si tratta solo del "paniere" dei malati totali di Coronavirus a cui via via vengono sottratti i morti e i guariti. Dipende quindi non dal numero di persone che fisicamente il giorno prima sono state sottoposte a tampone e dichiarate positive, ma dagli altri due fattori, morti e guariti. Ed ecco perché si crea l'equivoco: se aumentano guariti e deceduti è inevitabile che calino gli "attualmente positivi", il che non vuol dire affatto che ci siano meno contagi oggi rispetto a ieri.

tampèoni 10 aprile-2

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, tre morti a Messina: in Sicilia si scoprono 70 nuovi contagiati

MessinaToday è in caricamento