Sabato, 23 Ottobre 2021
Cronaca

In Sicilia altri 520 contagi Covid, effetto vaccini: solo il 2,7% dei positivi è in ospedale

Su 6.603 persone sull'Isola che hanno il virus, 180 si trovano ricoverate (22 in terapia intensiva). Nei mesi passati questa percentuale oscillava invece tra il 4 e il 6 per cento. Con i nuovi parametri la zona gialla non un rischio concreto. I numeri del bollettino: due decessi e 109 guariti, in provincia di Messina 23 casi

In Sicilia sono stati individuati altri 520 contagi Covid, ma grazie alla campagna vaccinale (anche se l'Isola è una delle regioni con i numeri peggiori) il sistema ospedaliero regge. Infatti solo il 2,7% dei  6.603 attuali positivi (cioè delle persone al momento hanno il virus) si trova in ospedale. Nei mesi passati questa percentuale oscillava sempre tra il 4 e il 6%, ed era scesa al 3,5% nelle ultime settimane. Questo perché chi è vaccinato non solo ha meno probabilità (quindi non vuol dire che sia impossibile) di essere contagiato e di contagiare, ma è anche più difficile che manifesti sintomi gravi della malattia. I ricoveri ordinari scendono a 158 (-7 rispetto a ieri), mentre le terapie intensive diventano 22 (+1) con 3 nuovi ingressi. Purtroppo ci sono anche due decessi.

E con i nuovi parametri stabiliti dal governo al momento la zona gialla non è un rischio concreto in Sicilia. In base alle decisioni prese dalla cabina di regia infatti la soglia viene fissata al 10% per le terapie intensive e al 15% per le ospedalizzazioni. Si passa in fascia arancione se le terapie intensive superano il 20% e le aree mediche il 30%. E in fascia rossa rispettivamente al 30 e al 40%. E l'Isola registra un tasso di occupazione di posti letto di malati Covid in terapia intensiva (3%) e nei reparti ordinari (5%) in entrambi i casi sopra la media nazionale (2% per entrambi).

Secondo quanto riportato dal bollettino del ministero della Salute i tamponi processati nelle ultime 24 ore sono stati 13.152, col un tasso di positività del 3,9%. I guariti sono invece 109. A livello provinciale è Catania quella più colpita (107 nuovi casi), poi Ragusa (103), Caltanissetta (81), Agrigento (72), Trapani (42), Siracusa (38), Palermo (34), Messina (23) ed Enna (20).

Vaccini, Gimbe: il 21% degli over 60 senza nemmeno la prima dose

In Sicilia nella settimana 14-20 luglio si registra una performance in peggioramento per i casi attualmente positivi per 100.000 abitanti e si evidenzia un aumento dei nuovi casi rispetto alla settimana precedente. Il 21% degli Over 60 non ha fatto neppure prima dose vaccino (12& media italiana). E' quanto emerge dal rapporto della Fondazione Gimbe. Le province con incremento dei nuovi casi superiore al 20% nelle ultime due settimane e con aumento maggiore o uguale a 50 casi nell'ultima settimana sono Agrigento, Caltanissetta, Enna, Messina, Palermo, Ragusa, Siracusa. 

La popolazione che ha completato il ciclo vaccinale è pari 44,4% a cui aggiungere un ulteriore 11% solo con prima dose; quella over 80 che ha completato il ciclo vaccinale è pari a 79,1% a cui aggiungere un ulteriore 4,2% solo con prima dose; il target 70-79 anni che ha completato il ciclo vaccinale è pari a 72,6% a cui aggiungere un ulteriore 8,3% solo con prima dose; tra i 60-69 anni il 64,2% ha intero ciclo, a cui aggiungere un ulteriore 11,2% solo con prima dose.

Il Covid in Italia

Sono oggi 5.057 i nuovi casi (con circa 220 mila tamponi) e 15 i decessi. Ieri erano stati registrati 4.259 nuovi casi e 21 morti. Il tasso di positività sale al 2,3 (ieri era all'1,8%). Sono 4.302.393 le persone che hanno contratto il coronavirus (compresi i guariti e i morti) dall'inizio della pandemia lo scorso anno. Le vittime in totale, contando i 15 decessi di oggi, sono 127.920. I tamponi totali (molecolari e antigenici) sono stati 219.778, quindi 15.319 in meno rispetto.

In leggero aumento le degenze ordinarie e in calo quelle in area critica. I posti letto occupati nei reparti Covid ordinari sono 38 in più (ieri +2), per un totale di 1.234 ricoverati. I posti letto occupati in terapia intensiva sono 158, come quelli di ieri, con 12 ingressi in rianimazione (ieri erano 9).

Oggi alle 15 è stata convocata la cabina di regia per discutere del green pass e della proroga dello stato d'emergenza. Alle 16 è previsto l'incontro tra le Regioni e il governo sul nuovo decreto legge Covid. La riunione con la ministra per gli Affari Regionali Mariastella Gelmini e i presidenti di regione seguirà la cabina di regia tra i capidelegazione della maggioranza. Alle 17 il Consiglio dei ministri, al termine del quale il presidente del Consiglio Mario Draghi terrà una conferenza stampa presso la Sala Polifunzionale di Palazzo Chigi, con i ministri Roberto Speranza e Marta Cartabia.  

Il bollettino coronavirus di oggi giovedì 22 luglio

• Attualmente positivi: 54.866
• Deceduti: 127.920 (+15)
• Dimessi/Guariti: 4.119.607 (+1.483)
• Ricoverati: 1.392 (+38)
 di cui in Terapia Intensiva: 158 (+0)
• Tamponi: 75.555.232 (+219.778)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In Sicilia altri 520 contagi Covid, effetto vaccini: solo il 2,7% dei positivi è in ospedale

MessinaToday è in caricamento