rotate-mobile
Venerdì, 20 Maggio 2022
Cronaca

Coronavirus, in Sicilia altri 4.749 casi: più di mille a Messina

Dopo due anni termina oggi lo stato di emergenza, misura adottata dal governo per far fronte alla pandemia: i dati arrivati oggi dal ministero della Salute ricordano - qualora ce ne fosse bisogno - che il virus circola ancora senza freni

Primo bollettino dopo la fine dello stato di emergenza Covid, misura adottata dal governo per far fronte alla pandemia, e con esso anche il lavoro del generale Figliuolo. Novità anche nel campo della scuola, del lavoro, delle quarantene e degli obblighi vaccinali. E nel giorno che segna la fine dello stato dell'emergenza, quasi a ricordarci che comunque il Covid non molla, sono 4.749 i nuovi contagi Covid in Sicilia, circa 850 in più rispetto a ieri. I nuovi casi sono stati scovati su 43.490 tamponi processati (15mila in più di ieri). Il tasso di positività - alla luce di questi numeri - passa dunque dal 13% di giovedì al 10,9%. 

Secondo quanto si legge nel consueto bollettino giornaliero diramato dal ministero della Salute, in Sicilia sono 971 le persone ricoverate nei reparti non gravi (-20 rispetto a ieri) mentre in terapia intensiva - dove si registrano 8 nuovi ingressi - ci sono 61 pazienti (+3). 

Scende nettamente il numero degli attuali positivi: da 208.785 a 187.401 (-21.384). Mentre purtroppo si segnalano altri 27 decessi: di questi uno solo si riferisce a oggi, 20 sono relativi agli ultimi 3 giorni, mentre gli altri si riferiscono a giorni precedenti. Dall'inizio della pandemia in Sicilia hanno perso la vita 10.104 persone. Sono 186.369 coloro che al momento si trovano in isolamento domiciliare. I guariti sono 28.801.

Ecco la situazione provincia per provincia: 1.951 i casi registrati a Palermo, 1.182 a Catania, 1.286 a Messina, 563 a Siracusa, 673 ad Agrigento, 507 a Trapani, 455 a Ragusa, 508 a Caltanissetta e 319 a Enna.

I dati del monitoraggio settimanale resi noti dall'Iss

Ma cosa dicono i dati sull'andamento dell'epidemia in Italia? Nel periodo 9–22 marzo 2022, l'indice Rt medio calcolato sui casi sintomatici è pari a 1,24 (range 1,14-1,31), in aumento rispetto alla settimana precedente, quando era 1,12, e con un range che supera la soglia epidemica anche nel limite inferiore. Questo il dato del nuovo monitoraggio dell'Istituto superiore di sanità e del ministero Salute sull'andamento di Covid-19.

In lieve calo l'incidenza settimanale a livello nazionale: è pari a 836 ogni centomila abitanti (25-3/31-3), rispetto a 848 ogni centomila abitanti (18-03/24-03). L'indice di trasmissibilità basato sui casi con ricovero ospedaliero, invece, cala lievemente: 1,03 (1,00-1,05) al 22 marzo contro 1,08 (1,05-1,11) al 15 marzo. La percentuale dei casi rilevati attraverso l'attività di tracciamento dei contatti è in lieve diminuzione (14% vs 15% la scorsa settimana). È stabile la percentuale dei casi rilevati attraverso la comparsa dei sintomi (37% vs 37%), come anche la percentuale dei casi diagnosticati attraverso attività di screening (49% vs 49%).

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, in Sicilia altri 4.749 casi: più di mille a Messina

MessinaToday è in caricamento