rotate-mobile
Martedì, 24 Maggio 2022
Cronaca

Covid, in Sicilia altri 3.787 nuovi contagi: situazione stabile negli ospedali

Poco più di 23 mila i tamponi processati, con il tasso di positività che sale dal 15 al 16,2%. Cala da 57 a 48 il numero delle persone ricoverate nelle terapie intensive, dove si registrano complessivamente tre nuovi ingressi

Sono 3.787 i nuovi di casi di Covid registrati nell’Isola dove, a fronte di 23.393 tamponi processati, il tasso di positività sale dal 15 al 16,2%. E’ stato diffuso dal ministero della Salute il bollettino con i dati del monitoraggio della pandemia In Italia. Altri undici i morti indicati nel report sebbene - viene precisato - i decessi siano avvenuti tra il 10 e il 16 aprile.  

Positivi i numeri sul fronte ospedaliero: 907 (-3 rispetto al giorno precedente) le persone ricoverate nei reparti di degenza ordinaria Covid, 48 (-9) i posti letto occupati nelle terapie intensive dove si registrano tre nuovi ingressi. Ad oggi risultano positivi 131.620 soggetti, 130.665 quelli in isolamento domiciliare.

Il totale dei nuovi casi, visto il disallineamento tra il dato di giornata e la somma dei nuovi contagi delle singole province, in realtà fa 4.048 perché 261, precisa la Regione, sono riferiti a giorni precedenti al 15 aprile.

Il report completeo in formato pdf

I dati per provincia

Stando ai dati raccolti dalla Protezione civile è questa la distribuzione dei nuovi casi nell'Isola (tra parentesi il numero complessivo dei casi dall’inizio della pandemia): 1.052 a Palermo (253.457), 788 a Catania (220.746), 800 a Messina (150.003), 384 a Siracusa (95.896), 226 a Ragusa (77.255), 144 a Caltanissetta (63.939), 293 ad Agrigento (82.269), 73 a Enna (30.788) e 288 a Trapani (80.723).

Il punto sulla campagna vaccinale

La percentuale dei vaccinati in Sicilia (over 12 con ciclo completo o con dose unica) raggiunge il 83,45% (89,97% in Italia). Dato aggiornato alle 6.15 del 17 aprile 2022.

Questa la distribuzione per età dei vaccini considerando i cicli completati e le dosi uniche: 82.717 su una platea di 310.396 per la fascia d’età 5-11 anni (26,65%); 319.991 su 401.213 fascia 12-19 anni (79,76%); 451.455 su 532.526 fascia 20-29 anni (84,78%); 478.145 su 571.206 fascia 30-39 anni (83,71%); 581.067 su 682.702 fascia 40-49 anni (85,11%); 660.774 su 729.464 fascia 50-59 anni (90,58%); 565.683 su 610.639 fascia 60-69 anni (92,64%); 431.722 su 467.157 fascia 70-79 anni (92,41%); 292.285 su 324.595 over 80 (89,88%).

Queste invece le percentuali per quanto riguarda la dose addizionale o il booster: 35,76% per la fascia 12-19 anni; 55,26% per la fascia 20-29; 53,64% per la fascia 30-39; 60,57% per la fascia 40-49; 70,86% per la fascia 50-59; 77,26% per la fascia 60-69; 79,39% per la fascia 70-79; 77,28% per la fascia over 80.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Covid, in Sicilia altri 3.787 nuovi contagi: situazione stabile negli ospedali

MessinaToday è in caricamento