Coronavirus, Sicilia con il più alto tasso di positività in Italia: nel Messinese +207 contagi

Il bollettino del 6 gennaio segna 1692 nuovi positivi e 29 morti (1 a Messina). Coronavirus. Scendono i ricoveri in regime ordinario (-8) salgono quelli in terapia intensiva (+4)

Foto: Ansa

Sono 1692 i nuovi positivi al coronavirus registrati in Sicilia dal bollettino ministeriale del 6 gennaio dopo 9767 tamponi processati. L'Isola fa registrare un tasso di positività dell 17,3%, il più alto registrato oggi in Italia. Il monitoraggio dà conto anche di 29 morti nell'Isola, di cui uno a Messina (un 72enne ricoverato all'ospedale Papardo). Più confortante è il dato sui guariti, che oggi sono 1.350. Dopo giorni di aumento scendono i ricoveri in regime ordinario: sono 1.190 in tutto (-8 in meno rispetto a ieri), in terapia intensiva si trovano ricoverati 194 pazienti (+4).

La distribuzione nelle province vede 485 casi a Palermo, 449 a Catania, 207 a Messina, 193 a Siracusa, 91 a Caltanissetta, 82 a Trapani, 73 ad Agrigento, 61 a Ragusa e 51 a Enna.

Questo invece Questo l’attuale quadro dei ricoveri negli ospedali di Messina e provincia: Policlinico 76 (17 rianimazione), Papardo 41 (9 rianimazione), Barcellona 29.

Il bollettino del 6 gennaio

Venerdì arriveranno i dati del monitoraggio dell'Iss. L'annunciato inasprimento dei parametri legati alla definizione di zona rossa e zona arancione in base all'indice Rt può produrre lo spostamento di alcune regioni in una fascia con restrizioni maggiori rispetto alla "zona gialla rafforzata", che dovrebbe tornare in vigore l'11 gennaio. Da lunedì prossimo il livello di restrizioni tornerà ad essere articolato su base regionale a seconda delle singole criticità.


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, quasi duemila contagi in 24 ore: tutta la Sicilia sarà "zona rossa", 380 casi a Messina e 3 decessi

  • Messina zona rossa, dietrofront del sindaco: “Revoco l'ordinanza, nessuna collaborazione sui rifiuti speciali”

  • Zona rossa alla De Luca dal 18 al 28 gennaio, la nuova ordinanza: sospeso l'asporto e chiuse le scuole

  • Messina zona rossa, da venerdì ulteriori restrizioni per negozi e servizi

  • "L'ordinanza non sarà modificata", la Musolino risponde anche su barbieri e mercati che rischiano sanzioni

  • Insulti su fb per il cacciatore morto, Rizzo: "Troppa cattiveria, siamo vicini alla famiglia"

Torna su
MessinaToday è in caricamento