Martedì, 15 Giugno 2021
Cronaca Via del Vespro

Un caso di coronavirus al poliambulatorio Asp, la preoccupazione di Siad per dipendenti e pazienti

Il sindacato segnala la positività di una donna che lavora nella struttura di via del Vespro. Crocè: "Medici vanno da un poliambulatorio all’altro. Rischio nuovo focolaio"

Un nuovo caso di coronavirus è stato registrato al poliambulatorio dell'Asp 5 di via Del Vespro. Ad essere stata contagiata è una donna, dipendente dell'azienda sanitaria provinciale, che si è ammalata una ventina di giorni fa, ma soltanto sabato scorso ha avuto la conferma dal tampone.

A segnalarlo è il sindacato Siad che lancia l’allarme a tutela di lavoratori e pazienti e in una nota inviata al direttore generale della stessa Asp di Messina Paolo La Paglia, alla responsabile dell’Ufficio personale Sara Faucello, al sindaco di Messina Cateno De Luca e al prefetto Maria Carmela Librizzi. Il sindacato chiede provvedimenti immediati per evitare la formazione di un ulteriore focolaio. 

“L’emergenza coronavirus non perdona -avverte la dirigente sindacale Clara Crocè. Tutelare i lavoratori significa tutelare le loro famiglie e tutti coloro con i quali entrano in contatto, a partire dai pazienti che frequentano i locali dell’ASP 5. Il problema è molto più grave di quanto non si pensi, perché i medici vanno da un poliambulatorio all’altro e quindi il rischio che il contagio si allarghi non è un’ipotesi infondata. “Una follia -incalza Crocè- perché c’è da chiedersi quante persone siano entrate in contato con questa lavoratrice in questo lungo lasso di tempo. Come sindacato chiediamo all’azienda di  conoscere quali provvedimenti il direttore generale dell’Asp abbia intrapreso a tutela della salute dei dipendenti in servizio nella sede di via del Vespro e del personale medico che giornalmente fa la spola da quella sede a quella di Pistunina. Pretendiamo chiarimenti anche se questi dipendenti siano stati messi in isolamento e se l’Asp abbia provveduto alla chiusura e alla sanificazione dei locali”.

L'allarme era già stato lanciato lo scorso 27 marzo da Uil Fpl in attesa degli esami che hanno poi dato esito positivo. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un caso di coronavirus al poliambulatorio Asp, la preoccupazione di Siad per dipendenti e pazienti

MessinaToday è in caricamento