Cronaca

Coronavirus, l'arcivescovo Accolla: "Evitate le condoglianze durante i funerali"

La Chiesa dispone misure più rigide per prevenire il contagio del Covid-19. Fino al 3 parile stop a processioni, catechesi e attività oratoriali

La Chiesa ricorre a disposizioni più rigide per prevenire il contagio da coronavirus.

L'arcivescovo Giovanni Accolla ha infatti comunicato la sospensione fino al 3 aprile di tutte le attività liturgiche come processioni, catechesi e attività oratoriali insieme a tutte le manifestazioni che prevedono il concentramento di persone.

Confermate le celebrazioni eucaristiche durante le quali si dovrà però evitare lo scambio della pace mentre l'Eucarestia verrà distribuita nelle mani dei fedeli e le acquasantiere rimarrano vuote.

Durante i funerali Accolla invita ad evitare di porgere le condoglianze. Le visite agli ammalati sono invece ridotte ai soli casi dell’Unzione degli infermi e del Viatico e si promuova la pia pratica della comunione spirituale.

E' stato disposto inoltre che il Sacramento della Penitenza venga celebrato nella forma individuale con le dovute attenzioni.

"Invito tutti alla preghiera incessante - ha precisato monsignor Accolla - approfittando anche dei momenti trasmessi dai mezzi della comunicazione sociale, perché il Signore ci liberi da questo e da tutti i mali".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, l'arcivescovo Accolla: "Evitate le condoglianze durante i funerali"

MessinaToday è in caricamento