Cronaca Via I Settembre

Sospiro di sollievo alla Come d'Incanto: negativi i tamponi ad ospiti e personale

I nuovi controlli dopo la morte di un anziano della casa di riposo risultato positivo al Covid. Eseguite quaranta test nei laboratori dell'Asp. Termina l'isolamento della struttura

Buone notizie dalla casa di riposo Come d'Incanto dopo l'ennesimo decesso di un anziano per coronavirus. Su quaranta tamponi, effettuati lo scorso 8 giugno su personale e ospiti, trentanove hanno dato esito negativo, un altro invece è stato invalidato e dovrà essere ripetuto. Si è dunque scongiurato il rischio di un nuovo focolaio.

L'Asp ha eseguito i nuovi test dopo la morte di un 88enne trasportato dalla struttura di via primo settembre all'ospedale Piemonte nella tarda serata dello scorso 6 giugno. Poco prima di morire per un malore, l'uomo era stato sottoposto a tampone, risultato successivamente positivo. L'anziano era rientrato alla Come d'Incanto lo scorso 29 maggio, in regime di isolamento dal resto degli ospiti,  dopo il ricovero alla clinica San Camillo. I precedenti tre esami a cui era stato sottoposto avevano comunque certificato la guarigione e consentito il ritorno nella struttura.

Monsignor Accolla benedice la ripartenza della Come d'Incanto

Poche ore prima al Cutroni Zodda era deceduto un altro anziano sempre ospite della residenza di via primo settembre. 

Da qui il il timore di una nuova diffusione del virus nella casa di riposo già duramente colpita dalla pandemia. Ma il risultato comunicato ieri sera dall'Asp ha fatto tirare un sospiro di sollievo ad ospiti e personale. Adesso si attende il via libera alla turnazione degli operatori mentre termina l'isolamento fiduciario e da questa mattina il portone di via primo settembre è stato finalmente riaperto. Entro oggi arriveranno i primi anziani che erano ricoverati all'Opus. 
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sospiro di sollievo alla Come d'Incanto: negativi i tamponi ad ospiti e personale

MessinaToday è in caricamento