Stretta sui controlli alla stazione centrale, passeggeri dell'intercity da Roma bloccati da polizia e forestale

Solo in sette sono scesi a Messina. Si tratta di studenti rientranti dall'Erasmus e tutori delle forze dell'ordine. A Villa San Giovanni fermate 15 persone per irregolarità nelle autocertificazioni. Il treno è ripartito con due ore di ritardo

Pomeriggio di controlli e verifiche al binario 9 della stazione centrale. Alle 17.30 è arrivato, con due ore di ritardo,  il treno intercity 723 proveniente da Roma Termini e diretto a Palermo e Siracusa.

Ad attendere il treno anche il sindaco Cateno De Luca che voluto assistere personalmente alle operazioni delle forze dell'ordine. 

Il convoglio è stato bloccato la prima volta allo scalo di Villa San Giovanni poco prima dell'imbarco sul traghetto. A bordo, gli agenti della Polfer hanno controllato i documenti dei passeggeri e verificato la loro temperatura con il body scanner. Di questi, ben 15 sono stati bloccati denunciati per irregolarità nell'autocertificazione. Erano tutti diretti in Sicilia, ma incapaci di giustifcare il loro viaggio con motivazioni dovute a lavoro o evidente stato di necessità.

I controlli sono poi proseguiti all'arrivo del treno a Messina Centrale. La polizia ferroviaria ha controllato i sette passeggeri scesi dalle vetture e diretti in città. Si tratta di studenti che rientravano a casa dall'Erasmus, esponenti delle forze dell'ordine e pendolari.

Sul treno invece le verifiche sono state effettuate dalla guardia forestale. Controllate 25 persone dirette a Palermo e 30 in viaggio verso Siracusa. Anche in questo non sono emerse problematiche. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Sono sola in casa, non mangio da cinque giorni", i messaggi choc degli anziani messinesi durante il coronavirus

  • Crescono i contagi di Coronavirus, in Sicilia più morti che guariti: deceduto un 55 enne messinese

  • Coronavirus, rabbia social di Giuliana De Sio per i contagi: “Scellerati mi danno dell'assassina”

  • Dipendente al centro commerciale di Tremestieri con la febbre: disposte le quarantene

  • Il capo della polizia ferma De Luca: "Vietato l'uso dei droni"

  • Orrore a Furci, studentessa di Medicina strangolata dal compagno

Torna su
MessinaToday è in caricamento