Cronaca

Coronavirus, in Sicilia 493 nuovi casi e boom di guariti: +96 nel Messinese

I dati del bollettino ministeriale del 21 maggio. Il tasso di positività nell'Isola scende all'1,8%. Altri 11 morti. I ricoveri ordinari sono 25 in meno rispetto a ieri. Superato il target di vaccinazioni settimanali assegnate dal commissario nazionale Figliuolo: + 35.078

Sono 493 i nuovi casi di coronavirus registrati in Sicilia nelle ultime 24 ore, dopo l'analisi di  26.335 tamponi tra molecolari e test rapidi. Il tasso di positività è dell'1.8% (ieri era del 2,4%, 443 i nuovi casi su 17.911 tamponi). Da registrare altri 11 morti che portano il totale dei decessi a causa del coronavirus a 202.569.

Continua a scendere anche il saldo dei posti letto occupati in ospedale: i ricoveri ordinari sono 679 (-25, ieri erano stati 704) e le terapie intensive 99 (ieri erano 104) con 5 nuovi ingressi giornalieri. Sono invece 1.480 i nuovi guariti. Gli attuali positivi sono 14.015: (-998), di cui 13.237 in isolamento domiciliare. 

Questi i nuovi casi suddivisi per provincia: Palermo 90, Catania 145, Messina 96, Siracusa 24, Trapani 44, Ragusa 36, Caltanissetta 12, Agrigento 36 e Enna 10.

Vaccinazioni settimanali

La Sicilia supera il target di vaccinazioni settimanali assegnate dal commissario nazionale, generale Figliuolo. Negli ultimi sette giorni nell'Isola sono state somministrate oltre 297mila dosi di vaccino. L'obiettivo era di 262.478. Ne sono state fatte 35.078 in più. "Il mio ringraziamento - commenta il presidente della Regione Musumeci – va a tutti gli operatori sanitari che continuano a lavorare incessantemente, in alcuni casi come a Palermo giorno e notte, affinché sia più vicino il giorno in cui potremo dire di avere finalmente lasciato il Covid alle nostre spalle". All’Hub dell’ex Fiera del Mediterraneo è stata accolta positivamente l’iniziativa di potenziare il Polo vaccinale aprendo un secondo padiglione, funzionante da mezzanotte alle 8 di mattina. Nel primo giorno di operatività a vaccinarsi sono stati in oltre seicento, soprattutto lavoratori che non erano riusciti a trovare il tempo di vaccinarsi durante il giorno. È partito stamane – e durerà fino a domenica – inoltre, il progetto “Proteggi te e i nonni”, voluto dal governo regionale per dare un ulteriore impulso alla campagna vaccinale. Destinatari gli ultra 80enni e i loro accompagnatori (anche più di uno) over 18, non necessariamente legati da un vincolo di parentela. Si potranno vaccinare senza prenotazione, con una corsia a loro riservata, riducendo così i tempi di attesa. "Dai vari centri dell’Isola - conclude Musumeci - ci arrivano notizie che anche quest’iniziativa sta riscuotendo un discreto successo. Ai più giovani il compito di aiutare gli anziani. Un messaggio di rinascita".

La situazione nel resto d'Italia

Coronavirus, il bollettino di venerdì 21 maggio 2021

  • Nuovi casi: 5.218, ieri 5.741
  • Casi testati: 80.498
  • Tamponi (diagnostici e di controllo):  269.744, ieri 251.037
  • Attualmente positivi: 291.788, ieri 299.486
  • Ricoverati: 9.925,  -458 rispetto a ieri 
  • Ricoverati in Terapia Intensiva: 1.469, 51 nuovi, ieri 1.544
  • Deceduti dopo un tampone postivo: 125.028
  • Totale casi positivi dall'inizio della pandemia: --, ieri  4.178.261
  • Totale Dimessi/Guariti: 3.766.660, ieri 3.753.965
  • Vaccinati: 9.500.113 persone pari al 16% della popolazione, 29.409.913 le dosi somministrate ovvero l'91.1% delle 22.141.080 dosi consegnate da Pfizer, delle 2.609.700 consegnate da Moderna e dei 7.021.480 vaccini AstraZeneca e 509.300 le monodosi Janssen prodotti da Johnson & Johnson. Sul sito del Governo il report aggiornato dei vaccini. Ieri somministrate 517.524 dosi (di cui 244mila seconde dosi) rispetto alle 500mila auspicate dal piano vaccinale. 
  • Chi ha avuto il vaccino. La campagna vaccinale ha visto somministrate ad oggi 21 maggio 2021 il seguente numero di dosi: 6.878.485 dosi a over 80; 4.448.376 a settantenni; 3.264.373 a sessantenni. Quanto alla messa in sicurezza delle strutture socio assistenziali risultano vaccinati con 690.867 dosi gli ospiti delle Rsa, 6.108.620 dosi a soggetti fragili e caregiver, 3.412.715 a operatori sanitari e 976.144 a lavoratori del comparto sanità. Risultano inoltre che 1.492.771 dosi siano state destinate a professori o personale scolastico e 458.962 a agenti delle forze dell'ordine. 1.678.600 dosi sono invece finite a persone non ricomprese nelle categorie per le quali è già stata aperta la campagna vaccinale.
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, in Sicilia 493 nuovi casi e boom di guariti: +96 nel Messinese

MessinaToday è in caricamento