Cronaca

“A pescare per far mangiare la famiglia”, 500 euro di multa a un disoccupato

L’uomo, percettore di una quota minima di reddito di cittadinanza, è stato costretto a rivolgersi al suo legale. “Ho provveduto solo a procurare del cibo per me ed i miei cari”

Multato per aver cercato di sfamare la propria famiglia. Questo quanto accaduto al signor Andrea Bardetta, disoccupato messinese e percettore di una quota minima di reddito di cittadinanza, che a causa delle ulteriori ristrettezze causate dall’emergenza sanitaria da Covid-19 ha pensato di procurarsi del cibo per soddisfare le necessità della propria famiglia con l’attività di pesca per autoconsumo.

Un’attività, che piuttosto che far prendere un respiro di sollievo in un momento in cui questo è soffocato dalle mascherine, ha comportato al signor Bardetta un aggravio delle sue già limitate condizioni economiche a causa della contestazione di una sanzione amministrativa da parte delle forze dell’ordine per la violazione alle norme sul contenimento del virus. Un situazione ingiusta per l’uomo disoccupato che l’ha costretto a rivolgersi al suo legale, l’avvocato Giuseppe Missimi, per lamentare come in un momento di crisi senza precedenti non sia possibile vedersi negato il diritto a badare degnamente alla propria famiglia.

“Percepisco la quota minima di 200 euro di reddito di cittadinanza e nessun altro ammortizzatore sociale - dichiara il signor Bardetta tramite il suo legale - .Non beneficio di altre agevolazioni né dal Governo nazionale né dalle autorità locali e a causa di queste comprovate necessità ho provveduto solo a procurare del cibo per me ed i miei cari”. Azione, questa, che invece ha comportato al giovane una multa di 500 euro. “Invoco da parte delle istituzioni - conclude - una riforma della normativa che consenta, nel rispetto delle cautele anti contagio, la possibilità a chi è nella mia medesima condizione di procurarsi lecitamente i mezzi per un dovuto e dignitoso sostentamento.”

Pamela Arena

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“A pescare per far mangiare la famiglia”, 500 euro di multa a un disoccupato

MessinaToday è in caricamento