Sabato, 16 Ottobre 2021
Cronaca

Coronavirus e misure di sicurezza, Italgas nel mirino dei sindacati

Lettera al prefetto e ai ministri degli Interni, della Salute e dello Sviluppo economico. “Le attività che ancora svolgono i lavoratori possono comportare il contatto diretto con la clientela e l’accesso alle abitazioni private”

Società Italgas S.p.A. nel mirino dei sindacati per inosservanza delle misure contenute nei Decreti emanati dal governo. Secondo Filctem Cgil, Femca Cisl e Uiltec Uil nonostante le innumerevoli sollecitazioni la società, invece di limitare l’operatività alle sole attività indifferibili collegate al mantenimento della sicurezza e della continuità del servizio e ridurre al massimo gli spostamenti e i contatti tra i dipendenti, continua a dare disposizioni al personale operativo di svolgere tutte le attività ordinarie, dalla ricerca stradale alle verifiche metrologiche e alla sostituzione massiva dei contatori.

I sindacati hanno scritto al prefetto e ai ministri degli Interni, della Salute e dello Sviluppo economico segnalando che le attività che ancora svolgono i lavoratori possono comportare il contatto diretto con la clientela e l’accesso alle abitazioni private. “Il tutto in palese contrasto con le misure precauzionali previste dalle norme sopra richiamate e dalle disposizioni della stessa Arera - si legge nella nota - Attività che, inoltre, coinvolgono anche i lavoratori delle ditte in appalto. Dobbiamo ricordare inoltre le innumerevoli segnalazioni in merito alla scarsa disponibilità dei dispositivi di protezione (mascherine, guanti, soluzioni igienizzanti, …) che l’azienda, con difficoltà, mette a disposizione dei propri dipendenti, limitando la sicurezza dei lavoratori e dei cittadini considerato che, ad oggi, il virus continua a creare situazioni di pericolo”. I sindacati chiedono di mettere urgentemente in pratica le misure necessarie per limitare al massimo i rischi per i lavoratori diretti e delle ditte in appalto oltre che dei cittadini. “Qualora la Società Italgas S.p.A. non dovesse adempiere alle misure di sicurezza previste dai DPCM e dal Protocollo Condiviso, - avvertono - ci vedremo costretti ad attivare tutte le procedure per garantire lo svolgimento dei soli servizi essenziali".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus e misure di sicurezza, Italgas nel mirino dei sindacati

MessinaToday è in caricamento