Cronaca

Assembramenti e mancato rispetto del Dpcm, sanzioni e chiusure ad alcuni locali del centro

Le attività del nucleo Specialistica della polizia municipale. Verbali anche per occupazione abusiva del suolo pubblico ed errato conferimento dei rifiuti

Tra i commercianti messinesi c'è chi ancora non rispetta le regole imposte dall'ultimo Dpcm per prevenire la diffusione del coronavirus. Nelle ultime 48 ore la sezione Specialistica della polizia municipale, diretta dal comandante vicario Giovanni Giardina, ha battuto l'intera città con una serie di controlli mirati soprattutto alle zone che solitamente sono tra le più popolate durante il week-end.

In particolare, i vigili urbani hanno messo sotto i riflettori l'area intorno al Duomo e il lungolago di Ganzirri, così come disposto dall'assessore competenente Dafne Musolino. Elevate sanzioni e disposta la sospensione dell'attività per alcuni giorni ad alcuni locali che servivano merce anche dopo le 18 e occupavano abusivamente lo spazio pubblico. Gli agenti hanno poi verificato una trentina di assembramenti e verbalizzato tre persone per il mancato uso della mascherina.

Le attività della Municipale sono poi proseguite con il monitoraggio dell'ambulantato abusivo. Alcuni venditori sono stati sanzionati in viale San Martino mentre altri avevano occupato i marciapiedi con la loro merce o utlizzavano auto abbandonate come magazzino. In un caso, i vigili sono intervenuti  in area demaniale marittima, applicando anche quanto previsto dal codice della navigazione.

Decine, invece, le multe per errato conferimento dei rifiuti o abbandono dei sacchi in strada. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Assembramenti e mancato rispetto del Dpcm, sanzioni e chiusure ad alcuni locali del centro

MessinaToday è in caricamento