Cronaca

Messina si ferma ma il volontariato no, tutte le iniziative attivate per affrontare l'emergenza

Dalle “Fiabe al telefono” alla spesa a domicilio passando per il laboratorio creativo in chat. Soddisfatto il Cesv:"Oggi, più che mai,siamo fieri di far parte di questo mondo"

“Ai volontari impegnati nella macchina dell'emergenza ed a tutti coloro che in questi giorni stanno riprogrammando le attività per rispondere a bisogni nuovi che emergono dall’attuale situazione –va il nostro più sentito ringraziamento. Oggi, più che mai, siamo fieri di far parte di questo mondo”. Con queste parole il Cesv Messina  commenta le numerose attività di volontariato tese a fronteggiare l’emergenza in atto nell'ambito della campagna #iorestoacasa.

Tra le più  interessanti quella attivata dall’Associazione Solletico di Messina. Si tratta di “Fiabe al telefono” che ha lanciato lo slogan “Se la vita non ti sorride, tu falle il solletico”. I volontari regalano  letture gratuite di fiabe a tutti i bambini chiamando il numero 353 333 1639 dalle ore 10 alle ore 12 e dalle ore 16 alle ore 22 sette giorni su sette, dal lunedì alla domenica.

A Spadafora dalla locale Misericordia in collaborazione con il Comune è partita l’iniziativa “Resta a casa … e alla spesa ci pensiamo noi”. I volontari, provvisti della specifica autodichiarazione, consegnano a domicilio beni di prima necessità e farmaci alle persone bisognose indicate dai Servizi Sociali.  Tra cui anziani, malati, genitori che non possono lasciare i figli soli.  Disponibile dalle ore 8 alle ore 20 anche uno specifico call center: tel. 320 66 96 231, 090 99 28 603, 090 95 74 381.

Impegnati invece i nel servizio di centralino del Dipartimento regionale di Protezione civile della Sicilia il Nucleo diocesano di Protezione civile della Caritas di Messina, insieme alla Misericordia di Spadafora.

Da annoverare a Messina il laboratorio creativo Gaia dell’associazione Meter & Miles, che prosegue con sessioni via chat dalle abitazioni. La chat, che coinvolge i ragazzi e le ragazze dell’associazione, è stata creata per “non penalizzare oltre il dovuto la vita delle persone più fragili”. Meter & Miles chiede “maggiore collaborazione delle istituzioni con il Terzo Settore, oggi decisamente indispensabile”.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Messina si ferma ma il volontariato no, tutte le iniziative attivate per affrontare l'emergenza

MessinaToday è in caricamento