Cronaca

Malati cronici a rischio contagio, Pergolizzi: "Percorsi protetti per chi è costretto a spostarsi"

L'esponente di Libera Me chiede al sindaco De Luca maggiore attenzione per le fasce deboli. C'è chi rinuncia alle cure per paura di essere contagiato dal coronavirus

In piena emergenza coronavirus non mancano i malati di altre patalogie spinti a rinunciare alle cure per paura di essere contagiati.

Un problema che riguarda da vicino i pazienti immunodepressi o affetti da tumori che ciclicamente devono sottoporsi alle cure che spesso vengono effettuate lontano da casa. Veri e propri viaggi della speranza che vede coinvolte le fasce più a rischio della popolazione.

Sulla questione, con particolare riferimento a chi si sposta tra la Sicilia e la Calabria per poi raggiungere altre localitù del Paese, interviene il consigliere comunale Nello Pergolizzi.

L'esponente di Libera ME si rivolge direttamente al sindaco Cateno De Luca nella sua qualità di massma autorità cittadina. Pergolizzi chiede al primo cittadino quali iniziative intende adottare per la tutela dei malati cronici e se intende istituire (anche tramite i vettori privati) un percorso dedicato e protetto durante il traghettamento da e per Messina. "Esistono - spiega il consigliere -  accessi privati ad esclusivo beneficio di Autorità e categorie equiparate".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Malati cronici a rischio contagio, Pergolizzi: "Percorsi protetti per chi è costretto a spostarsi"

MessinaToday è in caricamento