Mercoledì, 16 Giugno 2021
Cronaca

Finite le mascherine nei quartieri: Cutè sospende la distribuzione, Mangraviti si organizza con le sarte

Il presidente del sesto quartiere copre le richieste arrivate contando sulla collaborazione del Comitato dei mercatali che ha donato la stoffa. Ma la distribuzione resta la spina nel fianco per tutti. “Occorre aumentare i presidi di erogazione”

“Voglio la parte del bottino che è arrivata dalla Cina”. Voleva sapere che fine avevano fatto le mascherine atterrate con un cargo il sindaco Cateno De Luca. La richiesta, al presidente della Regione Nello Musumeci un paio di giorni fa durante una diretta facebook in cui annunciava che quelle del Comune stavano finendo.

Oggi, dalla Regione, sono tanti i  dispositivi di sicurezza arrivati - all’Asp, sessantamila mascherine, che distribuirà negli ospedali e altre al Policlinico - ma le famiglie dovranno attendere.

Un segnale chiaro delle difficoltà ancora in atto lo lancia il presidente del V Quartiere Ivan Cutè che ha annunciato di aver sospeso la distribuzione per mancanza di mascherine. Ma Cutè ha scritto anche all’amministrazione comunale di rivedere le modalità di distribuzione ed aumentare i presidi di erogazione di mascherine come accade in altre città d'Italia. “Noi da soli non riusciamo a far fronte alle migliaia di richieste giornaliere”,  spiega.

In effetti sono migliaia le richieste che arrivano nei quartieri e non è facile gestire le email. Se il terzo quartiere sta smistando ancora le richieste inoltrate giorno 4, un motivo c’è.

Come funziona, lo spiega il presidente della Sesta circoscrizione, Maurizio Mangraviti: “Arrivano le email degli abitanti che fanno richiesta e poi noi consiglieri gliele dobbiamo consegnare casa per casa. Due gli elenchi predisposti da Mangraviti. Uno con i casi urgenti in cui ci sono patologie, l’altro con le richieste di chi non ha emergenze. Pensi la mia circoscrizione, va da Pace a Spartà comprese però tutte le Masse (San Giorgio, San Nicola) e su fino a Gesso”.

Il Sesto quartiere sta smistando le mascherine delle richieste arrivate giorno 6 ma anche loro non ne hanno più. “Sì, quelle avute dal Comune sono finite e solo grazie la buona volontà delle sarte della circoscrizione che ne stanno cucendo a raffica ha potuto  fronteggiare le richieste. Un grazie di cuore al comitato dei marcatali che ha messo a disposizione i tessuti e alla sarte che si impegnano per tutta la comunità”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Finite le mascherine nei quartieri: Cutè sospende la distribuzione, Mangraviti si organizza con le sarte

MessinaToday è in caricamento