rotate-mobile
Lunedì, 16 Maggio 2022
Cronaca

Coronavirus, due morti e 992 nuovi casi: i dati dell'ufficio per l'emergenza covid

Stabile invece la situazione dei ricoveri. Attualmente restano 13 i posti letto occupati nelle terapie intensive. Questo il report comune per comune

Due morti e 992 nuovi casi (ieri 1018) di coronavirus nelle ultime 24 ore a Messina e provincia. Quattrocentouno i positivi del giorno in città. E' quanto comunica l'Ufficio per l'emergenza Covid di Messina con il bollettino giornaliero checontinua a  documentare un incremento di casi negli utlimi giorni. Gli attualipositivi sono 8766.

Stabile invece la situazione dei ricoveri. Attualmente restano 13 i posti letto occupati nelle terapie intensive. Questo il report dagli ospedali: 18 al Papardo (di cui 4 in terapia intensiva), 10 al Cutroni Zodda di Barcellona, 666 al Policlinico (9 in terapia intensiva), due al Piemonte e 4 all'Irccs Bonino Pulejo.

positivi 11 marzo-2

L'aumento dei casi covid si registra un po' in tutta Italia. Tornano a crescere dopo settimane di diminuzione, secondo quanto emerge dal monitoraggio della Cabina di regia: l'incidenza dei nuovi casi settimanali è cresciuta a livello nazionale, passando dai 433 casi ogni 100mila abitanti ( nel periodo di rilevazione tra il 25 febbraio e il 3 marzo), ai 510 casi ogni 100mila abitanti (nel periodo di rilevazione tra il 04 marzo e il 10 marzo) secondo i dati del Ministero della Salute. Anche l'Rt medio dei casi sintomatici è in aumento rispetto alla settimana precedente, allo 0,83 (nel periodo tra il 16 febbraio e l'1 marzo), ma rimane ancora sotto la soglia epidemica (pari al valore 1). Lo stesso andamento si registra per l’indice di trasmissibilità basato sui casi con ricovero ospedaliero, che passa da 0,77 a 0,82.

Il tasso di occupazione dei pazienti Covid in terapia intensiva è al 5,5% (rilevazione giornaliera Ministero della Salute al 10 marzo), in calo rispetto al 6,6% della settimana scorsa. Anche il tasso di occupazione delle aree mediche non critiche a livello nazionale è diminuitio, scendendo 12,9% dal 14,7% della settimana precedente. Cinque Regioni sono classificare a rischio Moderato, di cui una ad alta probabilità di progressione verso il rischio alto. Le altre sono classificate a rischio basso, mentre 9 regioni riportano almeno una singola allerta di resilienza. Una Regione riporta più allerte di resilienza.

La percentuale dei casi rilevati attraverso l’attività di tracciamento dei contatti è in leggero aumento (17% vs 16% la scorsa settimana), così come è in lieve aumento la percentuale dei casi rilevati attraverso la comparsa dei sintomi (37% vs 35%), mentre diminuisce quella dei casi diagnosticati attraverso attività di screening (46% vs 49%). "L’attuale situazione caratterizzata da elevata incidenza non consente una puntuale mappatura dei contatti dei casi, come evidenziato dalla bassa percentuale dei casi rilevati attraverso l’attività di tracciamento" si legge nel report dell'Istituto superiore di sanità.

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, due morti e 992 nuovi casi: i dati dell'ufficio per l'emergenza covid

MessinaToday è in caricamento