rotate-mobile
Martedì, 17 Maggio 2022
Cronaca

Coronavirus, due morti e 481 nuovi casi: i dati dell'ufficio per l'emergenza

Decremento delle nuove infezioni rispetto ai dati forniti ieri (615) che portano a 6016 il numero totale degli attuali positivi. Stazionari i ricoveri con 12 persone nelle terapie intensive

Due decessi e 481 nuovi casi di coronavirus in città e provincia. Sono i dati giornalieri dell'Ufficio per l'emergenza covid che mostra complessivamente un decremento delle nuove infezioni rispetto ai dati forniti ieri (615) che portano a 6016 il numero totale degli attuali positivi.

Stazionari i ricoveri con 12 persone nelle terapie intensive (8 al Policlinico e 4 al papardo). Questo il report negli ospedali: 18 al papardo, 23 al Cutroni Zodda di Barcellona, 1 al Barone Romeo di Patti, 67 al Policlinico, 3 al Piemonte.

In basso la tabella con i contagi comune per comune.

Schermata 2022-05-06 alle 11.05.41-2

Le attuali stime dell'Organizzazione mondiale della Sanità (Oms), triplica il numero di decessi attribuiti direttamente al Covid. La pandemia - si legge su Today.it - ha ucciso tra i 13,3 e i 16,6 milioni di persone tra il 2020 e il 2021. Il totale include i 6,24 milioni di morti per Covid ufficialmente notificati all'Oms dai suoi 194 Paesi membri, ma anche i decessi causati dalla malattia che non sono stati denunciati come tali, così come quelli causati da altre malattie che non hanno potuto essere curate a causa del sovraccarico subito dai sistemi sanitari nella fase acuta della pandemia. 

"Nuove stime dell'Organizzazione mondiale della sanità mostrano che l'intero bilancio delle vittime associato direttamente o indirettamente alla pandemia di Covid-19 tra il 1 gennaio 2020 e il 31 dicembre 2021 è stato di circa 14,9 milioni (da 13,3 milioni a 16,6 milioni)", ha precisato l'Oms.

L'eccesso di mortalità viene calcolato prendendo la differenza tra il numero effettivo di decessi e il numero di decessi stimati in assenza di pandemia, sulla base delle statistiche esistenti. L'eccesso di mortalità comprende sia i decessi direttamente causati dalla malattia sia quelli dovuti indirettamente all'impatto della pandemia sui sistemi sanitari e sulla società in generale. Le cause indirette di morte legate al Covid possono essere dovute in particolare a strutture sanitarie sovraccaricate e costrette, ad esempio, a ritardare interventi chirurgici o sedute di chemioterapia per i malati di cancro.

Circa 10 paesi da soli rappresentavano il 68% della mortalità totale in eccesso. I paesi ad alto reddito hanno rappresentato il 15% dei decessi in eccesso rispetto al 28% dei paesi a reddito medio-alto e al 53% dei paesi a reddito medio-basso. Solo negli Stati Uniti d'America mancherebbero all'appello un milione di persone, tutte morte per Covid-19 secondo i dati raccolti da Nbc News. Il numero - equivalente alla popolazione di San Jose, in California, la decima città più grande degli Usa - è stato raggiunto a una velocità sorprendente: 27 mesi dopo che il paese ha confermato il suo primo caso del virus.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, due morti e 481 nuovi casi: i dati dell'ufficio per l'emergenza

MessinaToday è in caricamento