Mercoledì, 28 Luglio 2021
Cronaca

Maestra e bimbi positivi in un asilo nido di Rometta, il sindaco chiude tutto: “Tolleranza zero”

Disposta con ordinanza la chiusura dei nido e delle materne fino al 31 gennaio e il potenziamento dei controlli. Proroga anche per gli uffici comunali

Un insegnante, una collaboratrice e alcuni bimbi positivi al Coronavirus in un asilo nido privato di Rometta. Solo due bambini, sono del comune tirrenico, gli altri di Messina e dell’hinterland.

Una situazione che ha spinto il sindaco Nicola Merlino, dopo il focolaio nell’asilo nido di Rometta sopra, messo sotto controllo grazie alle ferree disposizioni, a disporre con ordinanza la chiusura degli asili nido e delle materne da domani fino al 31 gennaio.

Il sindaco ha anche prorogato fino al 31 gennaio della chiusura al pubblico degli Uffici comunali, ad esclusione dei soli servizi inderogabili ed urgenti; disposta anche la chiusura della villa comunale Martina; la sospensione del servizio socio-assistenziale ed ha inibito ogni attività per tutte le associazioni con sede nel comune.

Una sorta di mini lockdown nel rispetto delle disposizioni delle prerogative del sindaco. Attualmente a Rometta sono ventinove i positivi al Coronavirus con 52 persone poste in isolamento.

Merlino, tenuto conto dell'incremento dei contagi, ha sottoscritto un atto di indirizzo con il quale ha invitato il responsabile dell’area e dei servizi di vigilanza, con l'ausilio anche delle associazioni di protezione civile e in stretta collaborazione con i carabinieri di Rometta, a potenziare i controlli e “sanzionare senza nessuna tolleranza chiunque non rispetta le vigenti disposizioni” chiedendo anche una relazione giornaliera sui provvedimenti adottati.

In particolare,  invita a tenere conto e fare osservare quanto statuito dal presidente della Regione siciliana con ordinanza n. 5 dell'8 gennaio.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Maestra e bimbi positivi in un asilo nido di Rometta, il sindaco chiude tutto: “Tolleranza zero”

MessinaToday è in caricamento