Coronavirus, tutti negativi i 38 tamponi eseguiti a Patti: attesa per i test di Capo d'Orlando

Per precauzione rimane la didattica a distanza al liceo ancora per qualche giorno. Nella città palatina tre casi compreso quello di un dipendente di un locale pubblico in isolamento insieme ad 29 altri. Il sindaco Ingrillì invita all'uso della mascherina

Sono tutti negativi i 38 tamponi eseguiti ieri sui contatti dei tre persone risultati positivi negli scorsi giorni a Patti. Si tira dunque un sospiro di sollievo. A Patti dunque solo i tre casi, compreso quello di una studentessa del liceo, che godono comunque di ottima salute, sono tutti asintomatici.

Un appello del sindaco Mario Aquino è stato rivolto comunque ai ragazzi: “Il fatto che tantissimi siano risultati negativi non vuol dire che si possona adottare comportamenti non rispettosi delle regole. Comprendo la voglia di socializzare anche fuori dalle mura scolastiche ma fatelo con tutte le precauzioni e le misure di sicurezza, mascherine e distanze. La notizia è stata comuncata anche alla dirigente scolastica. Per qualche giorno ancora a mero scopo precauzionale la didattica sarà a distanza”.

Sotto controlllo anche la situazione a Gualtieri Sicaminò per un caso analogo. Tre componenti lo stesso nucleo familiare, sono risultati positivo e si aggiungono a un caso già accertato precedentemente. Le loro condizioni di salute – ha spiegato il sindaco Santina Bitto – sono buone ed ha rassicurato sul fatto che i tre, rientrati da un viaggio all’estero, hanno responsabilmente seguito le disposizioni in materia di isolamento insieme alla propria famiglia.

Attesa invece a Capo d’Orlando dove risultano tre positivi e 29 persone in isolamento.  Si tratta di un dipendente di un locale pubblico di Capo d’Orlando che si trova in isolamento domiciliare ed è in buone condizioni generali di salute.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“E’ doveroso precisare che la persona risultata positiva al tampone era entrata in ferie a partire da domenica scorsa, 13 settembre, e quindi, nella settimana appena conclusa, non ha prestato servizio nel locale pubblico in cui lavora -ha spiegato il sindaco Franco Ingrillì - Una volta venuti a conoscenza dei lievi sintomi accusati dal dipendente, i titolari e l’altro personale del locale interessato si sono sottoposti al tampone in una struttura privata e i risultati sono tutti negativi. Per loro, comunque, è scattato l’isolamento in attesa di eseguire il tampone “ufficiale” da parte dell’Asp. Come sempre, comunicherò tempestivamente i risultati del test. Al momento, quindi, abbiamo tre persone positive: oltre a quello di oggi, come ricorderete, ci sono un ragazzo rientrato da una vacanza e una donna tornata a Capo d’Orlando dal suo paese estero d’origine. Quest’ultima è risultata negativa al tampone effettuato nel fine settimana. Stamattina è stata sottoposta a nuovo test di conferma e, se anche questo risulterà negativo, potrà uscire dalla quarantena. Attualmente, tra persone provenienti da paesi a rischio e soggetti venuti a contatto diretto o indiretto con positivi, a Capo d’Orlando ci sono 29 persone in isolamento domiciliare. Molti cittadini - conclude il sindaco - mi hanno segnalato che in diversi locali, da parte dei titolari o del personale, non viene osservato l’obbligo di indossare la mascherina. #osservareleregole non è un capriccio, ma una necessità per prevenire il contagio e limitare il rischio di diffusione del nuovo coronavirus. Indossiamo le mascherine, igienizziamo spesso le mani e rispettiamo il distanziamento interpersonale: misure semplici ma fondamentali per tutelare la nostra salute, quella di chi ci sta vicino e dell’intera comunità".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Militari con i manganelli per dare la “caccia” al coronavirus, paura e tensione fra i bimbi della scuola Pietro Donato

  • Tipoldo, uomo ferito da arma da fuoco trovato accanto ad un'auto in fiamme

  • Caronia, dai rilievi niente tracce di sangue: ma nuovi indizi potrebbero dare la svolta alle indagini

  • Muore nel sonno la giovane avvocata Francesca Bonanno, oggi i funerali

  • “Quando muore un avvocato, muoiono i diritti”, legali in piazza per ricordare la collega turca Ebru Timtik

  • Smart working, De Luca in tv al ministro Dadone: “Non ha idea di quello che sta succedendo nei comuni”

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MessinaToday è in caricamento