Lunedì, 20 Settembre 2021
Cronaca Via del Vespro

Coronavirus, sette contagiati all'ex Inam di via del Vespro: Cub e Uil in ansia

Le due organizzazioni sindacali chiedono conto a Comune e Asp su quanto si sta facendo nei locali sanitari. Richiesta la sanificazione e l'esito dei tamponi al personale

Il Poliambulatorio ex Inam in via del Vespro

I contagi al covid, ben sette, registrati al Poliambulatorio di via del Vespro scatenano i dubbi del sindacati. Enzo Bertuccelli della Cub ha posto una serie di domande a Comune e Asp, in testa se corrisponde al vero la notizia che la prima persona contagiata nella struttura di via del Vespro, di cui si è avuta notizia il 30 marzo, abbia dovuto aspettare settimane prima di avere fatto il tampone ed ottenere il relativo esito e se corrisponde al vero che suoi colleghi attenderebbero ancora oggi l’esito dei tamponi effettuati e che abbiano continuato a lavorare nella struttura". La Cub chiede a che punto sia l'esito dei tamponi al personale e quali informazioni sono state date ai cittadini che si sono recati al Poliambulatorio.

La Uil Fpl con Pippo Calapai e Mario Macrì ha richiesto un intervento di biodecontaminazione nei Poliambulatori dell'Asp. "Tenuto conto che a alcuni operatori sanitari - ricorda la Uil - risultati positivi al precedente tampone del 3 aprile u.s. prestano la loro attività anche presso altri Poliambulatori dell'Asp quali: Barcellona, Patti, Sant'Alessio e Milazzo, si chiede a codesta Amministrazione, nel rispetto dei protocolli decisi dagli Organi Competenti, di procedere con urgenza alla bio -decontamina zione delle  strutture sanitarie dove questi operatori, risultati positivi, lavorano. La sanificazione dovrà essere effettuata da ditte specializzate che attestino a fine lavori il ripristino della salubrità degli ambienti di lavoro e la certificazione prodotta dovrà essere pubblicata sul sito istituzionale" .

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, sette contagiati all'ex Inam di via del Vespro: Cub e Uil in ansia

MessinaToday è in caricamento