Cronaca Patti

Nuovo ricovero per coronavirus al Policlinico, una cinquantenne in arrivo da Patti: due impiegati in isolamento

Salgono a dieci al nosocomio universitario i posti letto occupati da persone affette dal Covid-19, due di queste in Terapia intensiva. In isolamento invece i dipendenti del padiglione L contagiati

Salgono a dieci al Policlinico universitario i ricoveri per Covid-19. Una donna di circa 50 anni, di origini straniere, è in osservazione al Padiglione C del nosocomio e va ad aggiungersi ad altre sette persone con coronavirus. La donna proviene dal comprensorio di Patti. Due invece i ricoverati in Terapia Intensiva, dunque più gravi e che necessitano di maggiori controlli in particolare alle vie respiratorie.

Nei giorni scorsi al Padiglione L era stata avviata la sanificazione con test diagnostici a tutto il personale per le misure di contenimento dal Covid-19. C'erano dei sospetti legati a un paio di unità di dipendenti comunque estranei alle prestazioni sanitarie. In due sono risultati positivi e in isolamento domiciliare gestito dall'Asp. I due impiegati non sono stati coinvolti nelle attività mediche e dunque i pazienti del padiglione L non corrono rischi. "Non dobbiamo dimenticare - aveva detto il commissario del Policlinico, Giampiero Bonaccorsi - che siamo ancora in una fase di emergenza. Dobbiamo usare, in questa occasione come in tutte le pratiche quotidiane, la massima attenzione. Se in molti casi il livello di allerta si è pericolosamente abbassato, ciò non può avvenire all'interno di una struttura ospedaliera, specie se si tratta, come il Policlinico, di un punto di riferimento per un'utenza assai vasta. Per questo motivo abbiamo sempre un'attenzione massima, al fine di garantire ai pazienti di potere fruire dei nostri servizi in piena sicurezza".“

Policlinico, sanificazione al Padiglione L

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nuovo ricovero per coronavirus al Policlinico, una cinquantenne in arrivo da Patti: due impiegati in isolamento

MessinaToday è in caricamento