Cronaca

Messinesi in vacanza in Sardegna tornano positivi al Covid: tamponi e isolamento

Il gruppo è formato da nove ragazzi. Al rientro, alcuni di loro hanno accusato lievi sintomi e dopo i controlli è risultato il contagio

Nuovi contagi di coronavirus in città. Nei giorni scorsi un gruppo composto da nove ragazzi messinesi è tornato da una vacanza trascorsa in Sardegna. Tra loro alcuni sono risultati positivi al Covid e per loro è scattato immediatamente l'isolamento domiciliare, visto la presenza di sintomi lievi che non hanno reso opportuno il ricovero in ospedale. 

Sono in corso gli accertamenti sui restanti membri della comitiva, sottoposti al tampone così come disposto dall'Asp.

Come spiega Today, la Sardegna è al momento una delle regioni più colpite dalla nuova ondata di contagi. Al Billionare di Porto Cervo di Flavio Briatore, anch'egli ricoverato per Covid questa mattina, 52 persone sono risultate positive. In un primo momento i positivi erano soltanto sei, poi 11, e adesso, con questi nuovi 52 casi, il bilancio totale parla di 63 membri dello staff del Billionaire contagiati. Secondo quanto riporta l'Unione Sarda, alcuni di loro avrebbero anche una carica virale alta, molto superiore alla media.

Si attendono invece i risultati dei test per le discoteche di San Teodoro, altro fronte caldo in terra sarda, dove preoccupa anche il caso del camping Isuledda di Cannigione (Arzachena), una enorme struttura con 1.600 ospiti e 200 dipendenti, in cui sono risultate positive al Covid 19 almeno quattro persone. Come avvenuto per il resort Santo Stefano, l'Unità di crisi guidata da Marcello Acciaro ha deciso di effettuare i tamponi su tutti, anche se il Prefetto di Sassari ha manifestato dubbi su un'operazione di dimensioni così mastodontiche e sulle possibili conseguenze sull'ordine pubblico.

Situazione sotto controllo a Sant'Agata di Militello

La situazione resta più seria in provincia. A Sant'Agata di Militello, dopo il contagio accertato in 14 persone, il sindaco Bruno Mancuso ha disposto l'obbligo di utilizzo della mascherina in luoghi pubblici mentre sono state fermate le manifestazioni sportive e culturali inserite nel cartellone estivo. Lo stesso primo cittadino ha però precisato che nella cittadina tirrenica non esiste alcuna "zona rossa". "La situazione è sotto controllo - ha detto Mancuso - e i medici dell’Usca stanno procedendo con i tamponi. Dei 140 soggetti in isolamento precauzionale, già 18 hanno avuto la revoca dell’isolamento per fine quarantena.Si invita pertanto la cittadinanza a mantenere la serenità e rispettare le disposizioni in vigore, comprese quelle dell’ordinanza emanata stamattina dal sottoscritto. Ho avuto contatti con le forze di polizia locale per intensificare i controlli sul territorio e sanzionare i trasgressori".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Messinesi in vacanza in Sardegna tornano positivi al Covid: tamponi e isolamento

MessinaToday è in caricamento