Domenica, 19 Settembre 2021
Cronaca

Coronavirus, tempi duri nei supermercati messinesi: regole non rispettate e personale a rischio aggressioni

L'allarme dei sindacati e l'invito dei dipendenti "Aiutateci ad aiutarvi". Risulta difficile far risultare la distanza di sicurezza e i turni d'ingresso. Resta il problema del numero esiguo di mascherine

Gli effetti del coronavirus non risparmiano i supermercati messinesi. I dipendenti infatti si dicono preoccupati per la difficoltà nel far rispettare alla clientela le regole per prevenire il contagio da Covid-19.

Sembra risultare particolarmente complicato far mantenere la distanza di sicurezza e l'entrata secondo turni. Il personale costretto a richiamare al rispetto delle norme, rischia spesso di essere aggredito non solo verbalmente da chi non intende comportarsi in modo civile.

Segnalati anche diversi clienti che ogni giorno si recherebbero al supermercato anche tre volte al giorno con spese minime di 10 euro. Un malcostume che riguarderebbe tutte le classi sociali senza distinzioni di età. 

Coronavirus, regole di convivenza in società: come comportarsi al supermercato

Da qui il messaggio rivolto all'intera cittadinanza: "Aiutateci ad aiutarvi". A diffondere l'invito i sindacati Filcams Cgil Fisascat Cisl e Uiltucs Messina, rappresentati dai segretari Francesco Lucchesi, Salvatore D’Agostino, Francesco Rubino.

“Registriamo moltissime preoccupazioni da parte delle lavoratrici e dei lavoratori in servizio presso i supermercati alimentari – dichiarano – che continuano a svolgere il loro lavoro per dare una servizio alla collettività, ma troppo spesso devono proteggersi dalla clientela che non rispetta le misure di distanza dettate dalle norme sanitarie attualmente in vigore, ed a volte, vengono addirittura aggrediti nel momento in cui chiedono tale rispetto- In questo momento delicato serve la partecipazione e la responsabilità di tutti affinché venga affrontato questo difficile momento che, con tutte le difficoltà che si registrano in questo momento soprattutto per quel che riguarda la difficoltà di recepimento di mascherine protettive, necessità di una maggiore attenzione.

“Invitiamo la cittadinanza - concludono i rappresentanti dei lavoratori -  tutta a rispettare quanto alle norme in vigore e soprattutto a rispettare i dipendenti delle attività commerciali alimentari, ed al contempo invitiamo tutte le aziende ad applicare tutto quanto necessario per la migliore tutela delle lavoratrici e dei lavoratori”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, tempi duri nei supermercati messinesi: regole non rispettate e personale a rischio aggressioni

MessinaToday è in caricamento