Cronaca

I Verdi: “Occorre riaprire gli ospedali chiusi e aiutare per le consegne a domicilio”

Le richieste del partito ambientalista al presidente Musumeci e ai deputati regionali per superare l'emergenza. L'ipotesi di ospitare soggetti a rischio nelle aree salubri

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di MessinaToday

I Verdi Siciliani in questo momento, vogliono dare il loro contributo, pur consci che oggi è il frutto avvelenato di una non salvaguardia della salute pubblica che mostra i limiti di un sistema sanitario che per questa emergenza coronavirus rischia di fare vittime per mancanza di posti, lasciando da parte ogni polemica avanzano le seguenti proposte.

a) Si riveda il piano sanitario riaprendo con celerità gli ospedali chiusi, si potenzino i reparti di malattie infettive e di terapia intensiva ed in un futuro gli ospedali delle zone interne diventino centri di riferimento per specifiche patologie, allentando il carico ordinario sui grandi presidi ospedalieri, ma garantendo un presidio nelle zone interne svantaggiate.

b) In accordo con i sindaci si faccia in modo che le zone interne, zone salubri dove la qualità di vita può essere garantita, possano ospitare gli ultrasessantacinquenni in buona salute dopo opportuno screening, per sottrarli dai rischi di focolai e che tale difficoltà, si possa trasformare in occasione per le zone interne in un futuro prossimo che speriamo sia vicino, quando l’infezione sarà debellata.

Zone rosse decisive per rallentare il contagio

c) Si potenzino le Vie del mare, ed il trasporto merci su ferrovia in modo che non si blocchi, il flusso indispensabile delle merci tra Nord e Sud, in particolare il sud è chiamato a fornire cibo di qualità. A tal fine è necessario che si abbia uno spirito di solidarietà e di giustizia sociale. Si imbarchino su traghetti dedicati e sui treni soli semirimorchi, senza autisti o personale di altro tipo in modo che si possa rispettare il divieto delle zone isolate, siamo convinti che l’esercito potrà dare il suo contributo nel percorso tra le zone rosse ed i porti.

d) Si inverta la tendenza aiutando la piccola distribuzione che è chiamata oggi a dare una risposta con il domicilio a chi non potrà uscire di casa, sospendendo ogni tassazione comunale e regionale su tali piccoli attività.

e) Si preservi la qualità dell’aria, dell’acqua dei suoli, perché questi sono i veri tesori che ci garantiscono una vita in armonia con noi e tra di noi.

Agli onorevoli deputati chiediamo di portare avanti le nostre istanze, accogliendole in nome dei valori dei Verdi: Giustizia Sociale, Pace, Sicurezza sociale intrinseca che nasce dalla solidarietà e dal sentimento di fratellanza, e Ambiente come armonia e ricerca del bello.

I Portavoce Regionali

Carmelo Fortunato Sardegna

Raffaella Spadaro

Il portavoce cittadino Palermo

Filippo Occhipinti

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I Verdi: “Occorre riaprire gli ospedali chiusi e aiutare per le consegne a domicilio”

MessinaToday è in caricamento