Giovedì, 28 Ottobre 2021
Cronaca

Ordinanze, stop alle 19 per i professionisti: presentato il ricorso al Tar

Ad impugnare il provvedimento del sindaco Cateno De Luca il notaio Fabio Tierno e gli avvocati Vincenzo Ciraolo e Pietro Ruggeri. “Non è la prima volta che il sindaco di Messina si rende protagonista di provvedimenti dal forte impatto mediatico ma totalmente privi di fondamento giuridico”

Ricordo al Tar contro l’ordinanza sindacale nella parte relativa alle restrizioni imposte ai professionisti. Ad impugnare il provvedimento del sindaco Cateno De Luca il notaio Fabio Tierno e gli avvocati Vincenzo Ciraolo e Pietro Ruggeri. L'incarico è stato affidato ai Michele Giorgio e Joseph Caminiti.

Il ricorso al tribunale amministrativo di Catania contesta la violazione di più recenti provvedimenti in materia di emergenza sanitaria del governo oltre che il vizio di eccesso di potere legato alla “sospensione, dal lunedì alla domenica, dalle ore 19 alle ore 5 del giorno seguente, di tutte le attività professionali, ad esclusione di quelle sanitarie e parasanitarie”.

I legali chiedono la sospensiva dell’efficacia dell’ordinanza stessa.

“Non è la prima volta – segnalano i legali - che il sindaco di Messina si rende protagonista di provvedimenti dal forte impatto mediatico ma totalmente privi di fondamento giuridico (si pensi al caso riportato dalle cronache nazionali dell’ordinanza avente ad oggetto le modalità di attraversamento dello Stretto di Messina, annullata dal Governo ai sensi dell’art. 138 T.U.E.L previo parere favorevole del Consiglio di Stato n. 735/2020)”.

Intanto, proprio domani è previsto l’incontro al Comune di Messina proprio per una serie di modifiche alla contestata ordinanza. Sul tavolo, oltre la possibilità di far slittare l’orario di chiusura dei megozi, anche provvedimenti che riguardano le scuole e la modifica al divieto imposto ai professionisti che con i rispettivi ordini professionali hanno chiesto, insieme ad alcuni consiglieri comunali, la revoca.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ordinanze, stop alle 19 per i professionisti: presentato il ricorso al Tar

MessinaToday è in caricamento