Domenica, 17 Ottobre 2021
Cronaca

La Sicilia resta in zona gialla, in arrivo il nuovo decreto legge sulle norme che regolano i colori

Primo provvedimento del governo Draghi sulle misure di prevenzione dal contagio

La Sicilia resta in zona gialla. Il ministro della Salute, Roberto Speranza, il 19 febbraio ha firmato, sulla base dei dati e delle indicazioni della Cabina di regia, una nuova ordinanza volta a contenere la diffusione dell'epidemia da nuovo coronavirus. L’ Ordinanza, pubblicata in Gazzetta Ufficiale sabato 20 febbraio 2021, entra in vigore domenica 21 febbraio.Il nuovo provvedimento dispone il passaggio in area arancione delle Regioni Campania, Emilia Romagna e Molise. Dal 21 febbraio Calabria, Basilicata, Friuli Venezia Giulia, Lazio, Lombardia, Marche, Piemonte, Puglia, Sardegna, Sicilia, Valle d’Aosta e Veneto sono in area gialle. In area arancione, invece, ci sono Abruzzo, Campania, Emilia Romagna, Liguria, Molise, Toscana, Provincia Autonoma di Bolzano, Provincia autonoma di Trento, Umbria. La nostra isola non muterà colore. Intanto domani sarà reso noto il nuovo decreto legge Covid.

Coronavirus, nuovo decreto legge

Dopo l'incontro interlocutorio con le regioni il governo ha convocato il Consiglio dei ministri domani alle 9,30 per l'esame di un nuovo decreto legge con "ulteriori disposizioni urgenti in materia di contenimento dell'emergenza epidemiologica da Covid-19". Previsto un cambio di passo sulle norme che determinano i colori delle Regioni, per evitare i continui cambi e per rispondere alle richieste delle Regioni che vogliono una diga ai contagi ma anche misure che tengano conto dell'oggettiva realtà dei casi sul territorio.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Sicilia resta in zona gialla, in arrivo il nuovo decreto legge sulle norme che regolano i colori

MessinaToday è in caricamento