Sabato, 16 Ottobre 2021
Cronaca

Coronavirus, Stampa in crisi economica: ordine del giorno regionale

Fratelli d'Italia ha presentato un Odg per istituire un fondo straordinario, anche Lega, Matilde Siracusano di Forza Italia e il presidente della commissione Antimafia Claudio Fava per gli aiuti alle testate giornalistiche

Aiuti alla Stampa in difficoltà. Qualcosa si muove. "Fratelli d’Italia ha chiesto al governo regionale un impegno concreto a sostegno economico delle emittenti radiotelevisive commerciali, gli organi di stampa in crisi dall’emergenza COVID-19” - dichiara la deputata Elvira Amata che annuncia l’ordine del giorno presentato quest’oggi in Aula - l'odg, a prima firma dell’onoevole Galvagno e sottoscritto dall’intero Gruppo, impegna il Governo regionale a prevedere un fondo straordinario da programmare nelle Misure Economiche dell’Emergenza Covid-19 della Regione Siciliana e da erogare dopo 60 giorni dall’entrata in vigore della finanziaria, alle emittenti radiotelevisive commerciali, agli organi di stampa e alle testate giornalistiche con sede legale in Sicilia presenti nelle graduatorie per l’anno 2019 approvate ai sensi del Decreto del Presidente della Repubblica 23 agosto 2017, n.146. Questo si ritiene necessario in considerazione degli effetti devastanti che la crisi sta già causando ad un settore fondamentale come quello dell’informazione e profondamente colpito in virtù del tracollo degli ordinativi pubblicitari (essendo paralizzato il sistema produttivo nazionale e regionale) e il conseguente massiccio ricorso alla cassa integrazione per il settore radiotelevisivo locale. La stampa - conclude la Amata - anche in questo periodo critico, sta mostrando quanto sia fondamentale strumento di prevenzione, conoscenza, lotta al la diffusione di pericolose fake news. Il servizio pubblico offerto da chi scrupolosamente si occupa di informare la collettività va sostenuto nell’interesse sia del comparto produttivo specifico che dell’intera comunità. Pertanto siamo certi non mancheranno risposte urgenti da parte della Regione”. 


Il Gruppo parlamentare della Lega all'Ars aveva dichiarato di essere pronto ad appoggiare anche in sede normativa ogni iniziativa utile a sostenere questo fondamentale settore della nostra economia, che non è appunto solo un settore economico ma è un pilastro delle nostre comunità" - hanno dichiarano i parlamentari regionali della Lega a Palazzo dei Normanni Antonio Catalfamo, Marianna Caronia, Giovanni Bulla e Orazio Ragusa. La parlamentare nazionale di Forza Italia Matilde Siracusano: “In queste settimane di emergenza Coronavirus i cittadini sono affamati di notizie: si tengono aggiornati comprando i giornali (fondamentale tenere aperte le edicole), guardando la tv, ascoltando la radio, navigando sui siti di informazione. I giornalisti sono tra le categorie che in questo momento stanno svolgendo una funzione primaria, essenziale per una democrazia. Dobbiamo ringraziarli per il loro lavoro e per la corretta informazione che quotidianamente garantiscono. Ma purtroppo questa crisi oltre che sanitaria è anche economica, e ci sono tante testate che già in queste prime settimane di chiusura quasi totale del Paese stanno andando in crisi. La gente non esce di casa e dunque calano le vendite in edicola, le aziende sono ferme e crolla la pubblicità. Questo scenario sta interessando tanto i media nazionali quanto quelli locali. Ho letto l’appello dei Comitati di redazione dei tre quotidiani siciliani - ‘Giornale di Sicilia’, ‘Gazzetta del Sud’ e ‘La Sicilia’ -, la mia regione, e lo condivido pienamente. Per assicurare agli italiani la qualità, per salvare tantissime aziende editoriali in crisi, occorre che ci sia un’azione straordinaria del governo nazionale e dei governi regionali, tanto in Sicilia quanto nelle altre regioni d’Italia. Va salvaguardato - magari anche attraverso un piano di pubblicità istituzionale che immediatamente potrebbe dare una boccata d’ossigeno al settore - quello che è un vero e proprio servizio pubblico che i giornali, le tv, le radio, le agenzie e i siti di informazione garantiscono quotidianamente alla collettività. Ci aspettiamo iniziative tempestive per aiutare tutta la libera informazione”. Ma è tutta la politica siciliana che chiede attenzione in questo grave momento di difficoltà anche per il mondo dell’informazione".

"Un intervento del Governo regionale in aiuto al mondo dell'informazione in Sicilia non è più rinviabile – dice Claudio Fava, presidente della commissione regionale Antimafia - le preoccupazioni espresse dai Comitati di redazione dei giornali dell'isola sono serie, fondate e concrete". Secondo Fava "occorre attivare immediatamente un pacchetto di aiuti, anche ricorrendo alla pubblicità istituzionale che consentirebbe di informare la popolazione sulla situazione e gli interventi della Regione. Il sostegno ad un settore strategico in una fase in cui, più che mai, la necessità di un'informazione attendibile e verificata deve essere considerato tra le priorità da affrontare".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, Stampa in crisi economica: ordine del giorno regionale

MessinaToday è in caricamento