rotate-mobile
Mercoledì, 6 Luglio 2022
Cronaca

Coronavirus, quarta dose di vaccino dal primo marzo

La disposizione per i soggetti fragili. Lo ha confermato il commissario straordinario per l'emergenza Covid generale Francesco Paolo Figliuolo

Nel giorno in cui cadono i primi due anni dal primo caso di Covid, scoperto in Italia, il commissario straordinario per l'emergenza Covid generale Francesco Paolo Figliuolo ha detto che si continuerà con la quarta dose. Ci sarà da capire a quale platea rivolgersi, molto probabilmente le categorie fragili e quando partire. ”Ovviamente sarà abbastanza estensiva. La mia indicazione è quella che partiremo il primo marzo. Quindi continueremo a tenere l'organizzazione che c'è ora in atto".

Il generale Figliuolo ha poi garantito che non ci sarà da preoccuparsi per un eventuale calo delle scorte di vaccino. “Abbiamo delle dosi di stivate per ogni eventualità, poi dopo il 31 marzo, quando passeremo la mano, ci sono tutte le interlocuzioni con il ministero della Salute per lasciare un pacchetto pronto” ha rimarcato Figliuolo, che tiene a sottolineare come sia fondamentale non ragionare come se tutto fosse passato e non debba tornare mai più. Si deve imparare una lezione che varrà per la prossima volta. “E’ facile fare le cicale – ha continuato Figliuolo - ma quando vengono i tempi duri dobbiamo aver messo del grano da parte. Guai a non aver fatto lezione di questo periodo. Naturalmente speriamo che non accada nulla". 
 
Intanto, per la fine di questa settimana, è atteso l’arrivo del vaccino Novavax. “Ne riceveremo poco più di un milione di dosi che saranno subito distribuite a tutte le Regioni e province autonome. Poi arriveranno ancora un altro paio di milioni di dosi nel mese di marzo. Per cui ci sarà possibilità anche di utilizzo di questo ulteriore vaccino", ha annunciato il commissario straordinario. 

Fonte: Today.it

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, quarta dose di vaccino dal primo marzo

MessinaToday è in caricamento