menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sei Istituti comprensivi chiamati ad assistere alle migrazioni degli uccelli, la paura del coronavirus condiziona le adesioni

Il Comune è partner di un progetto di birdtwatching ma dalle scuole coinvolte i genitori sono preoccupati per i rischi di contagio

L'impressione è che saranno in pochissimi tra docenti e studenti ad aderire ai progetti che si terranno all'esterno degli Istituti scolastici. Parliamo delle scuole comprensive Albino Luciani, Giovanni XXIII, Catalfamo, La Pira-Gentiluomo, San Francesco di Paola e Santa Margherita. Per il progetto europeo Health and Greenspace sono in programma le giornate di promozione del birdwatching. 

Scuole, via libera alle visite guidate

Ma in tempi di pandemia quando molti plessi sono costretti a tenere le lezioni a distanza la paura tra i genitori non è mai troppa. Il Comune di Messina è partner del programma ammesso a finanziamento comunitario Urbact III. Il piano mira a diffondere tra i ragazzi modelli di sviluppo sostenibile, la scelta è di andare a vedere da vicino sui monti peloritani i flussi degli uccelli migratori visto che Messina è un crocevia. Le date sono 27, 28, 29, 30 aprile e 3 e 4 maggio. Per le restrizioni anticovid il Comune ha fissato in 25 il numero massimo di studenti che potranno partecipare in rappresentanza di ciascun istituto comprensivo per un totale di 50 studenti per ciascuna giornata (massimo due Istituti per giornata). Sarà allestito un servizio bus con partenza alle 8,15 da piazza Università e ritorno intorno alle 14. Ma a quanto pare c'è poca voglia di visite guidate all'aperto. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MessinaToday è in caricamento