Cronaca

Coronavirus, i volontari “angeli” di Milazzo: arriva la premiazione del sindaco

Alle sarte che hanno ha realizzato mascherine, a chi ha portato cibo nelle case di chi aveva bisogno e a tutti coloro che hanno in vari modi contribuito ad aiutare la comunità. L'abbraccio simbolico a chi si è reso utile

Si è svolta venerdì pomeriggio nell'Atrio del Palazzo Municipale una breve cerimonia con la quale l'Amministrazione ha consegnato a ciascun volontario un attestato in ricordo e una coccarda tricolore. Un modo per rendere omaggio agli oltre cento cittadini volontari che da marzo a fine aprile, durante il lockdown, hanno svolto servizio a favore della città e di quanti hanno avuto bisogno.

"Per tutti – ha detto il sindaco – è stata una vicenda inimmaginabile che ha cambiato la quotidianità. E voi avete avvertito l’esigenza di aiutare la vostra comunità. Milazzo è una città solidale e lo ha dimostrato anche in questa occasione».

Un ringraziamento speciale del primo cittadino è andato alle sarte della Lute che per due mesi continuativi hanno cucito settemila mascherine. «Siete stati tutti speciali – ha concluso Giovanni Formica – ognuno di voi per un motivo diverso. Avete avuto il garbo di andare a consegnare pacchi alimentari di sera, con grande discrezione, e avuto l’accortezza di consegnare buoni spesa in buste anonime. Tante piccole accortezze che hanno fatto la differenza».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, i volontari “angeli” di Milazzo: arriva la premiazione del sindaco

MessinaToday è in caricamento