Sabato, 19 Giugno 2021
Cronaca

Esodo da coronavirus, sospesi tutti i treni notturni: serrati controlli alla stazione di Messina

Arrivi anche alla rada San Francesco con le misure di sicurezza concordate dalla Regione con la prefettura

Tutti i treni notturni bloccati per contenere la diffusione dell’epidemia di coronavirus. Lo annuncia il Ministero delle Infrastrutture dopo «il decreto firmato ieri dalla ministra delle infrastrutture e dei trasporti, Paola De Micheli, relativo alla riduzione dei treni ordinari a lunga percorrenza”, di concerto con il ministro della salute.

Da questa sera dunque i treni notturni non saranno più disponibili. “Al fine di contrastare e contenere l’emergenza sanitaria da Coronavirus, il Mit sta progressivamente razionalizzando l’offerta in accordo con gli operatori sanitari, in considerazione del Dpcm dell’11 marzo».

Passeggeri in arrivo dal Nord, Musumeci manda le guardie forestali

«Misura resa necessaria – si legge sul sito del MIT – dall’esigenza di contrastare e contenere l’emergenza sanitaria da Coronavirus e a tutela dei viaggiatori e dei dipendenti delle imprese ferroviarie. Il decreto assicura, per ogni direttrice, il collegamento con almeno una coppia di treni Trenitalia e NTV e garantisce tutti i servizi essenziali. Trenitalia potrà inoltre valutare ulteriori rimodulazioni del servizio Intercity se la domanda di mobilità dovesse ridursi ancora rispetto al numero di treni programmati. Nessuna limitazione è prevista per il servizio di trasporto merci e di carattere emergenziale. Le disposizioni del decreto sono in vigore fino al 25 marzo e si applicano anche alle Regioni a statuto speciale e alle Province Autonome di Trento e Bolzano».

Coronaviurs, tutti in quarantena i passeggeri in arrivo

Per quanto riguarda invece il trasporto su gomma, il ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti comunica che sono sospesi i divieti di circolazione nei giorni festivi sulle strade extraurbane per i mezzi adibiti al trasporto cose, di massa complessiva massima autorizzata superiore a 7,5 tonnellate, già a partire da domenica 15 marzo, e limitatamente ai servizi di trasporto merci internazionale, fino a nuove disposizioni del governo. 

La Regione aveva chiesto di bloccare anche i treni partiti ieri verso la Sicilia con centinaia di passeggeri provenienti dal Nord. Quello di Milano è già arrivato e in queste ore sono in atto i controlli sanitari e di polizia dopo i primi accertamenti già effettuati alla Marittima. All'interforce collaborano carabinieri, polizia, guardia di Finanza e anche guardie forestali incaricate dal presidente della Regione Nello Musumeci che stamani ha sentito la prefettura per potenziare i controlli sugli arrivi.

Intono alle 14.30 anche l'arrivo di passeggeri a bordo della nave Archimede alla rada San Francesco. Sul posto sanitari e forze di polizia che stanno effettuando i controlli passeggero per passeggero.

VIDEO | Gli arrivi alla rada San Francesco

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Esodo da coronavirus, sospesi tutti i treni notturni: serrati controlli alla stazione di Messina

MessinaToday è in caricamento