Corruzione da Palermo a Messina, al via le audizioni della commissione regionale antimafia

L'annuncio del presidente Claudio Fava: “Una patologia che oramai non è riconducibile a una somma di singoli episodi ma che appare sistemica”

Claudio Fava

Dal blitz di Palermo a quello con undici arresti a Messina. Comune denominatore: la corruzione. Meccanismi consolidati che tornano prepotentemente alla ribalta e che stanno causando un vero e proprio terremoto nei palazzi.  Da qui la decisione della Commissione egionale d'indagine sulla mafia e la corruzione in Sicilia di avviare un ciclo di audizioni.

L'annuncio del presidente Claudio Fava: "Gli ultimi episodi corruttivi (al Comune di Palermo, al Genio Civile di Trapani e Messina e nel comparto dei fondi per l’agricoltura) confermano quanto già emerso nel rapporto Anac che vede la nostra regione in testa alla non invidiabile classifica degli episodi di corruzione in Italia. La Commissione Antimafia regionale, che da questa legislatura ha anche il compito di indagine sui sistemi corruttivi e sulla loro pervasività in Sicilia, ha deciso oggi di avviare un ciclo di audizioni finalizzate ad una indagine su una patologia che oramai non è riconducibile a una somma di singoli episodi ma che appare sistemica".

"All’interno di tale indagine - chiarisce Fava - sono previsti specifici focus sulle vicende più rilevanti, partendo anzitutto da ciò che è avvenuto in materia urbanistica a Palermo."

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sarà seppellito a Cinquefrondi Alessandro Aimola, il Volontariato messinese in Cattedrale

  • Festa della Repubblica e Madonna della Lettera, nuove disposizioni per negozi: aperti anche i mercati

  • Infermiere morto nell’incidente stradale, Nursind: “Intitoliamogli la postazione Gazzi del 118”

  • “Lavoratori regolari pagati con Solimare”, l’Orsa chiede spiegazioni a Caronte&Tourist

  • Acque reflue nel lago grande di Ganzirri, sequestrata la condotta e denunciati i responsabili

  • Celebrazioni per la Madonna della Lettera, ecco cosa c'è in programma

Torna su
MessinaToday è in caricamento