Cronaca

Approvazione riequilibrio, De Luca commenta la sentenza: "Ho rischiato la vita, orgoglioso del successo"

L'ex sindaco di Messina in diretta Facebook prende la parola sul "Salva Messina" ringraziando a uno a uno tutte le persone che hanno partecipato a questo risultato. "Festeggeremo tutti insieme a Piazza Municipio", ha annunciato

Trentacinque minuti di diretta facebook per esprimere con ogoglioso la soddisfazione per la sentenza della Corte dei Conti che ha premiato le misure adottate dall'amministrazione per salvare il comune dal dissesto. È un fiume in piena Cateno De Luca, l'ex primo cittadino della città dello Stretto che, con il "Salva Messina" ha vissuto, prima da sindaco, poi da collaboratore di Federico Basile, i passaggi di una manovra grazie alla quale il rischio di dissesto per i conti del comune si è allontanato definitivamente.

E annuncia che farà festa a piazza Municipio con tutti gli altri attori che hanno portato a questo risultato e, soprattutto, con i messinesi, che lo hanno scelto e che, adesso, trarrano i benefici di questa sentenza storica, nonché con i collaboratori che ha elencato a uno a uno e che, nella redazione della documentazione, hanno avuto un ruolo fondamentale. 

"Sono stati tanti i tentativi di dimostrare che Cateno De Luca è incapace, che fa show e che non è un buon amministratore - ha detto, leggendo in diretta i messaggi di ringraziamento ricevuti - Ma oggi posso dire con orgoglio che non sono incapace e che sono stato premiato per avuto voglia di rompere quella cappa creata da una politica mafiosa che ci fa apparire mafiosi e parassiti". 

Un progetto per cui la responsabiltà è stata vissuta nonostante "il rischio di interdizione dai pubblici uffici per 10 anni che ho voluto comunque correre", ha aggiunto. "La Corte dei Conti ha approfondito con la lente di ingrandimento il lavoro che ho fatto, da me ideato, potato avanti dalla mia giunta comunale, a cui va il mio plauso, perché con me hanno condiviso un percorso - ha proseguito - E insieme a loro anche il consiglio comunale che ha approvato le mie delibere nonostante fossi il cavaliere solitario errante, ma ringrazio i consiglieri che hanno approvato le mie delibere e anche quelli che hanno fatto i danzatori del dissesto".

Un ruolo chiave nel raggiungimento di questo risultato è stato quello di Federico Basile prima come Presidente del Collegio dei Revisori, poi come Direttore generale e, infine, come sindaco. E ancora Rossana Carruba che ne ha curato l'attuazione come Segretario generale del comune di Messina. "Quando ho lasciato la città ho scelto Federico Basile perché ho visto chi era e quanto amasse Messina e, soprattutto, ho visto che lavorava senza l'obiettivo del consenso", ha detto ancora. 

A beneficiare del risultato saranno i messinesi, "che ringrazio perchè mi hanno voluto a giugno 2018 e hanno voluto che continuassi tramite Federico Basile a giugno del 2022", ha sottolineato l'ex sindaco che ha poi ringraziato presidenti e management di tutte le partecipate, insieme a dirigenti e funzionari comunali. "Tutte queste persone non sono state solo al mio fianco ma al fianco della città, si sono affidate a me, approvando e portato avanti il mio metodo", ha aggiunto. 

"Ho rischiato la mia vita a livello fisico e politica ma ero ormai stato eletto e io non potevo deludere i messinesi ma volevo dimostrare che con amore, correttezza e perseveranza si può fare tutto", ha concluso. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Approvazione riequilibrio, De Luca commenta la sentenza: "Ho rischiato la vita, orgoglioso del successo"
MessinaToday è in caricamento