Cronaca

Corteo funebre, la solidarietà Unci per i giornalisti insultati sui social

Il Gruppo di specializzazione della Fnsi-Assostampa esprime vicinanza ai cronisti. Il presidente Leone Zingales:"No alla stampa imbavagliata”

Il Gruppo siciliano dell’Unci (Gruppo di specializzazione della Fnsi-Assostampa) esprime solidarietà ai cronisti insultati e offesi sui social che hanno dato notizia del funerale del fratello del boss Luigi Sparacio tenutosi la scorsa settimana a Messina.

 “Ai colleghi che hanno esercitato correttamente il diritto di cronaca, in una vicenda che è al vaglio dell’autorità giudiziaria messinese, – dice il presidente dell’Unci Sicilia Leone Zingales – esprimiamo incondizionata vicinanza e solidarietà. Lo ribadiamo: no alla stampa imbavagliata”.

L’Unci Sicilia ricorda ancora una volta che le intimidazioni e le minacce attraverso il web rappresentano  una nuova emergenza dell’informazione che bisogna affrontare velocizzando le procedure di identificazione degli autori e, se è il caso, predisponendo ulteriori modifiche normative.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Corteo funebre, la solidarietà Unci per i giornalisti insultati sui social

MessinaToday è in caricamento