Giovedì, 28 Ottobre 2021
Cronaca

Covid ancora più letale per i dializzati, Cittadinanzattiva chiede un piano vaccinale urgente

Un recente studio documenta come il 37,7% delle persone in terapia dialitica che hanno contratto il virus è deceduto. L’associazione chiede di conoscere il numero ufficiale dei soggetti, dializzati e trapiantati, contagiati nonchè i protocolli adottati per tutelarli

Una corsia referenziale per la somministrazioni dei vaccini anticovid ai dializzati. Lo chiede CittadinzAttiva Sicilia al commissario Covid Maria Grazia Furnari dopo l’allarme lanciato dall’Aned sui rischi per i pazienti che soffrono di insufficienza renale cronica e in attesa di trapianti. Aned ha già chiesto al presidente della Regione e all’assessore alla Salute, interventi mirati alla lice anche dello studio condotto dalla Società Italiana di Nefrologia, che ha documentato come il 37,7% delle persone in terapia dialitica che hanno contratto il Covid-19 è deceduto.

“Sappiamo che i posti “tecnici” per dialisi (postazioni attrezzate per poter effettuare il trattamento dialitico) e gli spazi nei quali sono collocati – scrive Cittadinanzattiva - sono in numero predefinito e spesso insufficienti a dover fronteggiare l’aumento della richiesta di trattamenti e in particolare dei trattamenti da erogare in condizioni di isolamento. Come Associazione dei pazienti e dei familiari chiediamo un intervento immediato per salvaguardare la capacità di cura delle nefrologie, che non è possibile ricondurre unicamente alla dialisi. La pandemia in corso fa emergere la necessità di avere robuste reti territoriali di cura, capaci di garantire la prevenzione e nel percorso di cura, valorizzare anche le cure domiciliari e la telemedicina. Chiediamo un intervento efficace per la fase di emergenza e un impegno per il futuro”.

L’associazione chiede di conoscere il numero ufficiale dei soggetti, dializzati e trapiantati, contagiati; i protocolli adottati per tutelare i pazienti in dialisi ed i relativi sanitari sottoposti ad una situazione di particolare stress e segnala anche difficoltà con i trasporti dei dializzati non ospedalizzati.

Cittadinanzattiva ha chiesto anche il coinvolgimento di Domenico Santoro, docente presso il nostro Policlinico Universitario e Coordinatore nazionale per la produzione delle Linee Guida della Società Italiana di Nefrologia. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Covid ancora più letale per i dializzati, Cittadinanzattiva chiede un piano vaccinale urgente

MessinaToday è in caricamento