Policlinico, pronto soccorso Covid rischia l'affanno: pazienti in attesa sulle ambulanze e posti occupati

L'aumento dei contagi negli ultimi giorni rischia di causare il riempimento dei reparti e dei posti di osservazione. Dall'ospedale l'appello ai cittadini: "Venite solo per emergenze"

Sulle ambulanze in attesa che si liberi un posto in pronto soccorso. Negli ultimi giorni, il coronavirus rischia di mandare in tilt il Policlinico di Messina, a volte in difficoltà ad assicurare un tempestivo ricovero nel reparto Covid allestito ad inizio della pandemia. La precedenza è chiaramente data ai casi più gravi e così possono nascere le lunghe attese in ambulanza dei pazienti che non manifestano particolari criticità. Non è la norma, ma l'aumento dei contagi negli ultimi giorni ha causato il riempimento dei reparti e dei posti di osservazione.

Terapia intensiva, Policlinico: “Allarmismi ingiustificati, mai superata la capienza del 50%”

Sulla questione, l'azienda sanitaria sottolinea come le lunghe attese non siano la prassi e che l'organizzazione deve tener conto della necessità di assicurare i tamponi prima dei ricoveri. Il Policlinico rilancia poi la campagna dell'assessorato regionale alla Sanità che ha invitato la cittadinanza a recarsi in pronto soccorso solo per emergenze. Negli altri casi, o in presenza sintomi riconducibili a Covid, può spesso essere sufficiente contattare il medico di famiglia, il punto di primo intervento, la guardia medica o rivolgersi al 112, numero unico per le emergenze.

Sull'importanza di non affollare gli ospedali in piena pandemia ci sono pochi dubbi, ma chi rimane in casa non è sempre raggiunto da un'adeguata assistenza sanitaria. Diverse, infatti, le criticità segnalate in città negli ultimi giorni: dal commerciante positivo al Covid ancora in attesa di capire come comportarsi, alla famiglia di Giostra chiusa in casa da inizio mese che ancora non riceve i risultati dei tamponi

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Donne contro le donne, esplode il caso delle vignette "scandalose" di Lelio Bonaccorso

  • Covid, è morto il sindacalista Santino Paladino

  • Stroncato da un malore mentre consegna la frutta a un cliente, muore il titolare di una azienda

  • Coronavirus, due i casi a Messina con la sindrome di Kawasaki

  • Messa della vigilia di Natale alle 20, cenoni e tombolate con parenti "ristretti": prime anticipazioni sul Dpcm delle feste

  • Il supercriminologo: “Su Viviana e Gioele riparto da zero ma i dettagli parlano chiaro”

Torna su
MessinaToday è in caricamento