Martedì, 19 Ottobre 2021
Cronaca

Sport messo in ginocchio dal Covid, tante società aspettano ancora gli aiuti del Comune

Il consigliere comunale Andrea Argento fa pressing su Palazzo Zanca dopo la pubblicazione dell'elenco dei beneficiari. La richiesta di chiarimenti su iter burocratico e tempistiche

La pandemia Covid ha messo in ginocchio lo sport cittadino, colpendo soprattutto le tante società dilettantistiche, costrette a fermare per mesi le proprie attività. Lo scorso novembre il Comune aveva stanziato dei fondi per aiutare le compagini sportive attraverso il progetto Time-out. Pronti a ripartire. A febbraio la pubblicazione dell'elenco provvisorio con i nomi dei beneficiari, ma dopo non è arrivata alcuna risposta.

Sulla vicenda interviene il consigliere comunale Andrea Argento, a capo della commissione Sport, facendo pressing su Palazzo Zanca per capire lo stato dell'arte. "A tutt’oggi - spiega Argento -  le associazioni ignorano le modalità e i tempi attraverso le quali il beneficio dovrebbe essere corrisposto. Mi chiedo quali siano gli impedimenti per ristorare le associazioni aventi diritto. Lo sport è in ginocchio ed in grande difficoltà, risultando tra i settori più colpiti dalla crisi economica causata dalla pandemia. Per questo è fondamentale dar loro risposte in tempi brevi, garantendogli la possibilità di programmare la ripartenza".

I tre interrogativi di Argento

L'esponente del Movimento 5 Stelle chiede in particolare se l’iter burocratico attraverso il quale erogare i contributi stessi sia definito o manchi qualche altra procedura, con quali modalità verranno erogati i contributi visto che nella manifestazione di interesse non è stato né specificato né chiesto alla Asd/Ssd in che modo si dovesse procedere all’erogazione; in che tempistica è prevista la definizione dell’iter burocratico qualora dovessero mancare ancora procedure da espletare nonché l’effettiva erogazione del contributo.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sport messo in ginocchio dal Covid, tante società aspettano ancora gli aiuti del Comune

MessinaToday è in caricamento