rotate-mobile
Cronaca

Crollo del soffitto nella residenza universitaria, il Rettore: "Università parte offesa"

Le dichiarazioni di Salvatore Cuzzocrea che annuncia di aver disposto le verifiche con il responsabile della sicurezza sullo stato delle residenze che sono gestite dall’Ersu

Un'episodio che avrebbe potuto avere gravi conseguenza per l'incolumità degli studenti. Sul crollo di una parte del soffitto nella residenza studentesca di Gravitelli, segnalato dall'Udu, l'unione degli studenti universitari, è intervenuto il rettore dell'Ateneo messinese Salvatore Cuzzocrea. "Sono state disposte le verifiche proprio con il responsabile della sicurezza sullo stato delle residenze che sono gestite dall’Ente regionale Ersu", ha spiegato il Magnifico.

Un intervento tempestivo che sarà esteso a tutte le strutture dell'Ateneo. "L’Università è parte offesa come lo sono i propri studenti vittime di eventuali inadempienze da parte dell’ente - ha aggiunto - Una volta verificate le strutture, si procederà alla messa in mora dell’Ersu al fine di garantire quegli standard qualitativi che gli studenti meritano di avere". 

Le precisazioni dell'Ersu: "Avviata manutenzione straordinaria"

Intanto l'Ersu, dopo vent'anni di tira e molla con la Regione, non ha ancora aperto la Casa dello Studente. La residenza di via Cesare Battisti, per cui da Palermo erano stati stanziati dei fondi ad agosto di quest'anno al fine di ristrutturarla, ancora una volta, sarebbe dovuta tornare nella disposibilità dei giovani universitari già fra la fine del 2020 e l'inizio del 2021 ma i lavori non sono stati ancora conclusi. 

Cinque piani in pieno centro che, nonostante i soldi spesi, con tanto di pannelli fotovoltaici sul terrazzo, rappresenta una ferita aperta per studenti, Università e cittadini. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Crollo del soffitto nella residenza universitaria, il Rettore: "Università parte offesa"

MessinaToday è in caricamento