rotate-mobile
Cronaca Patti

Capo d'Orlando, assolto dall'accusa di mancato mantenimento dell'ex moglie disabile

La donna, parte civile, invalida al 100%, aveva querelato l'ex coniuge

Un uomo di Capo d'Orlando è stato assolto dall'accusa di mancato mantenimento dell'ex moglie nonostante la donna fosse invalida al 100%. Una vicenda che si inquadra all'interno di una difficile e problematica separazione giudiziale dei due coniugi, con l'ex moglie che era costituita parte civile nel processo penale.

E all'udienza di ieri, il Giudice Monocratico del Tribunale di Patti ha assolto l'orlandino C.V.R. dall'accusa di violazione di natura economica per non aver corrisposto, mensilmente, all'ex moglie R.A. il mantenimento disposto dal Tribunale Civile di Patti per i mesi di settembre, ottobre e novembre 2017 e per i mesi di gennaio, febbraio, marzo e aprile 2018, parzialmente, in forza delle condizioni di salute della donna, invalida civile al 100%, facendole mancare i mezzi di sussistenza, con condotta permanente.

La vicenda si inquadra all’interno di una problematica separazione giudiziale dei due coniugi. In seguito al mancato versamento delle somme stabilite, la donna aveva querelato l'ex coniuge. E si costituiva parte civile nel processo penale.

Il Tribunale di Patti, accogliendo la tesi difensiva dell'avvocato Benedetto Ricciardi, del Foro di Patti, che ha dimostrato in dibattimento la mancata condotta dolosa e la non volontà di violare gli obblighi di assistenza da parte del proprio assistito, ha assolto l'imputato perché il fatto non sussiste, rigettando le richieste della parte civile.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Capo d'Orlando, assolto dall'accusa di mancato mantenimento dell'ex moglie disabile

MessinaToday è in caricamento