Cronaca Fondachello

Da tre anni minacciava e picchiava la moglie davanti ai figli, arrestato 42enne

Una lunga storia di violenza a cui hanno messo fine i carabinieri. Fondamentali le dichiarazioni dei parenti della vittima. L'uomo si trova adesso in carcere

E' durato tre anni l'incubo di una donna, umiliata, minacciata e picchiata dal marito, anche dopo la fine della loro relazione.

I carabinieri sono intervenuti dopo una lunga attività d'indagine, in cui hanno raccolto le dichiarazioni di alcuni parenti della vittima, fondamentali per ricostruire l'orrore che sopportava da tempo. E così in manette ci è finito un uomo di 45 anni residente a Fondachello Valdina. 

I dati raccolti dai militari hanno consentito di ricostruire un lungo periodo di vessazioni e umiliazioni subite dalla donna, iniziato nel 2016 e connotato da violenze, fisiche e psicologiche. Il 45enne, infatti, molto spesso si dimostrava aggressivo nei confronti della moglie, la quale veniva costretta a subire, a volte anche in presenza dei figli, ingiurie, minacce, percosse e lesioni personali.

Si è attivata quindi la task force formata a livello provinciale da carabinieri specializzati nel contrasto alla violenza di genere. Sulla scorta delle risultanze investigative, il gip di Messina, su richiesta del sostituto procuratore della Repubblica di Messina, ha emesso nei confronti dell’uomo un’ordinanza di applicazione della misura cautelare in carcere.

Il 45enne è stato quindi  arrestato dai carabinieri trasferito nel carcere di Barcellona Pozzo di Gotto.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Da tre anni minacciava e picchiava la moglie davanti ai figli, arrestato 42enne

MessinaToday è in caricamento