Cronaca

Barcellona, intimidazione all'ambientalista Ceraolo: l'appello di Legambiente Sicilia

I responsabili Zanna e Casa dopo il danneggiamento dell'auto: “La sua azione evidentemente dà fastidio. Presto una iniziativa pubblica che abbia al centro tutti i temi e le emergenze maggiormente sentiti sul territorio”

Tre tagli netti sulla cappotta dell’auto nella notte tra venerdì e sabato. Un gesto chiaro di sfregio nei confronti del responsabile di Legambiente di Barcellona Pozzo di Gotto, Carmelo Ceraolo (nella foto in basso) che ha presentato denuncia ai carabinieri. L’automobile, una MX5 Spider era parcheggiata davanti l’abitazione del docente. Tante le attestazioni di solidarietà e stima al presidente del circolo di Legambiente che non ha saputo dare indicazioni sui motivi del vile gesto intimidatorio. “Gesti da vigliacchi  - ha commentato Ceraolo - si continua intenzionalmente a perpetrare danni nei confronti della mia persona con atti disonesti e illeciti”.

“È alquanto evidente – Gianfranco Zanna e Claudia Casa, rispettivamente presidente e direttore di Legambiente Sicilia, – che l’azione di Carmelo Ceraolo e del circolo dà fastidio a qualcuno. È bene però che questi vigliacchi si rassegnino perché le loro vigliaccate non riusciranno a fiaccare la ferma volontà di andare avanti di Carmelo né a spaventare i soci e gli attivisti legambientini e tanto meno tutti quei barcellonesi onesti che supportano l’associazione in questo difficile percorso di riaffermazione del valore della legalità. Per parte nostra sentiamo di poter assumere da subito non solo l’impegno di continuare a stare accanto a Carmelo Ceraolo ed al circolo ma anche quello di organizzare nel tempo più breve, proprio in quel di Barcellona, una iniziativa pubblica che abbia al centro tutti i temi e le emergenze maggiormente sentiti sul territorio e le proposte concrete della Legambiente”.

Carmelo Ceraolo-3“Esprimiamo il più profondo sdegno per il vile atto intimidatorio – scrivono Zanna e Casa -  Al contempo esortiamo non solo lui, i soci e gli attivisti del circolo ma anche tutti i cittadini onesti di Barcellona a non abdicare di fronte a queste vigliaccate ed a fare quadrato attorno al valore della legalità e per la difesa dell’ambiente.”

Solidarietà anche dal Partito Socialista Italiano, sezione di Barcellona Pozzo di Gotto.

“I compagni della sezione di Barcellona Pozzo di Gotto – scrivono il segretario Cosimo Recupero e il presidente Felice Mancuso - si augurano che le Forze dell’Ordine riescano in breve tempo a risalire agli autori del gesto per assicurarli alla giustizia”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Barcellona, intimidazione all'ambientalista Ceraolo: l'appello di Legambiente Sicilia

MessinaToday è in caricamento