rotate-mobile
Mercoledì, 8 Dicembre 2021
Cronaca Scaletta Zanclea

Scaletta Zanclea, resta inaccessibile l'area più antica del cimitero: tombe danneggiate dalla frana

Al camposanto di Guidomandri Superiore ancora visibili gli effetti del nubifragio dello scorso 12 novembre. Comune a lavoro per ripristinare il muro crollato

Resta ancora interdetta l'area più antica del cimitero di Scaletta Zanclea che sorge nella frazione di Guidomandri Superiore. In seguito al nubrifragio di dieci giorni fa, uno smottamento ha causato il crollo di un muro perimetrale e i detriti hanno danneggiato diverse tombe. Il Comune, sotto il coordinamento del sindaco Gianfranco Moschella, ha provveduto a delimitare l'intera zona che attualmente è inacessibile al pubblico.

Sono intanto iniziate le operazioni di sgombero, rese ancor più faticose dall'impossibilità di accedere con i mezzi meccanici. Gli operai devono farsi strada tra i sepolcri e rimuovere manualmente calcinacci e pietre che hanno quasi coperto le lapidi.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scaletta Zanclea, resta inaccessibile l'area più antica del cimitero: tombe danneggiate dalla frana

MessinaToday è in caricamento